Donald Trump sta valutando di vietare la vendita delle sigarette elettroniche

di Gaia Mellone | 12/09/2019

Donald Trump sta valutando di vietare la vendita delle sigarette elettroniche
  • Sale a sei il numero di decessi ipoteticamente legato all'abitudine dello "svapo"

  • Nel mirino ci sarebbero degli additivi dannosi per i liquidi aromatizzati

  • La preoccupazione di Donald Trump: «Bisogna fare qualcosa a più presto»

Sale a sei il numero di morti in America per presunte complicazioni legate all’abitudine di “svapare”. Affermare con decisione che siano le sigarette elettroniche a fare male è prematuro, ma questi casi di decessi, insieme a più di altri 400 al momento sotto studio per gravi malfunzionamenti del sistema respiratorio e malattie polmonari, hanno sollevato una ondata di panico. Tanto che Donald Trump ha pubblicamente annunciato di star considerando l’opzione di vietare la vendita delle e-cig negli Usa.

Donald Trump sta valutando di vietare la vendita delle sigarette elettroniche

L’ipotesi più accreditata fino ad ora è che a causare i gravi danni che hanno portato ai 6 decessi sia stata una sostanza dannosa contenuta in alcuni dei liquidi aromatizzati venduti sul mercato nero. Il problema sarebbero quindi le sigarette elettroniche aromatizzate e non quelle a base di tabacco: in Michigan, ad esempio, la vendita delle prime è già stata vietata anche per frenare la diffusione dello “svapo” tra i più giovani.

 

«Sei persone sono morte quest’anno negli Usa per malattie polmonari gravi dopo avere fumato delle sigarette elettroniche con ricariche contenenti Thc o altri additivi di cui sono in corso analisi – ha spiegato Donald Trump durante la conferenza stampa – Basta, bisogna fare qualcosa di fronte a quello che sta diventando un vero e proprio dramma». Anche il segretario per la Sanità Alex Azar e Norman Sharpless, capo ad interim della Food and Drug Administration, hanno usato termini preoccupanti, parlando addirittura di «epidemia».

(Credits Immagine di copertina: © Ron Sachs/CNP via ZUMA Wire)