Hanno rubato le divise della Croce Rossa da un magazzino

di Enzo Boldi | 26/03/2020

Divise Croce Rossa

Non è tanto per il valore della merce sottratta, ma per l’uso che qualcuno potrebbe farne. Nella notte tra martedì 24 e mercoledì 25 aprile, sono state rubate alcune divise Croce Rossa all’interno di un magazzino di Rimini. A denunciarlo è lo stesso comitato della cittadina romagnola con un post su Facebook. Si tratta di abiti vecchi e in disuso che, però, potrebbero essere utilizzati da persone senza scrupoli per fare sciacallaggio in questo periodo di emergenza sanitaria. Il rischio truffe è sempre all’ordine del giorno.

LEGGI ANCHE > Il falso schema sulla casistica dei sintomi del Coronavirus in cui si fa riferimento alla Croce Rossa

A denunciare l’accaduto è stato il Comitato di Rimini della Croce Rossa Italia che ha raccontato i fatti allegando una foto delle divise sottratte da un magazzino nella notte tra martedì e mercoledì. Si tratta di vecchie divise blu con tutti gli stemmi e il logo della Croce Rossa.

Divise Croce Rossa rubate a Rimini

Perché se questo sembra essere un furto irrazionale, in realtà potrebbe nascondere della cattive intenzioni: «Nessun volontario della Croce Rossa vi contatterà direttamente per proporvi alcun tipo di donazione o supporto, ne vi contatterà direttamente per proporvi servizi di trasporto presso ospedali e case di cura – si legge nel post Facebook -. Utilizzate esclusivamente i contatti ed i numeri ufficiali per entrare in contatto con noi o per supportare le nostre attività».

Lo sciacallaggio durante l’emergenza sanitaria

Nelle ultime settimane sono state raccolte decine di denuncia di truffe – con gli anziani tra i più colpiti – da parte di persone senza scrupolo che suonano ai portoni spacciandosi per operatori sanitari. E le divise Croce Rossa rubate la scorsa notte a Rimini potrebbero far parte di uno di questi piani di sciacallaggio. Si ricorda a tutti che nessun operatore sanitario ha l’autorizzazione di recarsi presso le vostre case se non contattato direttamente da voi.

(foto di copertina: da profilo Facebook Croce Rossa – Comitato di Rimini)