Il gran rifiuto di 12 consiglieri M5S: no alla discarica di Monte Carnevale. Giunta Raggi K.O.

di Enzo Boldi | 21/01/2020

Discarica Monte Carnevale
  • Doppio montante da K.O per Virginia Raggi e la sua giunta

  • Dodici consiglieri M5S votano con le opposizioni sulla discarica Monte Carnevale

  • Ora il progetto deve essere ritirato e gettato nei cassetti del Campidoglio

I consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle danno una spallata a Virginia Raggi e alla sua Giunta. Nel tardo pomeriggio di martedì in Campidoglio si sono votate due mozioni presentate dalle opposizioni contro la realizzazione delle discarica Monte Carnevale (nella zona Ovest di Roma). In entrambe le occasioni, sia per quella presentata dal Partito Democratico sia per quella siglata Fratelli d’Italia, dodici rappresentanti del Movimento 5 Stelle nel consiglio comunale hanno deciso di votare con le opposizioni. Un doppio e clamoroso K.O. per la giunta Raggi.

LEGGI ANCHE > Caos rifiuti a Roma, Virginia Raggi frena sulla discarica Malagrotta 2

Anche nella mattinata di oggi, sotto il Campidoglio, una folla di cittadini hanno manifestato contro il progetto di realizzare la discarica Monte Carnevale. E nelle scorse settimane, in quel quadrante di Roma, si sono tenute diverse manifestazioni per contestare l’idea della giunta capitolina. Ora il voto dei 12 consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, obbliga Virginia Raggi a ritirare quella proposta.

Discarica Monte Carnevale, doppia disfatta per la giunta Raggi

Le due mozioni presentate dalle opposizioni contenevano lo stesso testo, o la stessa missione finale. La prima, quella firmata Fratelli d’Italia contro la discarica Monte Carnevale, è passata con 28 voti favorevoli, tre contrari e altrettanti astenuti. La seconda, quella targata Partito Democratico, ha seguito lo stesso canovaccio in termini di risultati: 21 favorevoli, un contrario e 10 astenuti. Numeri differenti, ma che hanno portato allo stesso epilogo.

Gli oppositori del Movimento 5 Stelle

La cosiddetta Malagrotta-2, dunque, deve esser gettata nell’indifferenziata. E a spiegare i motivi del gesto di dissenso da parte dei consiglieri M5S in Campidoglio, ci ha pensato Simona Ficcardi: «Siamo contrari alle discariche in generale, ma oggi bisogna prendere atto di una situazione emergenziale e della necessità di individuare una discarica che sarebbe ingiusta sia a Roma che in provincia». Insieme a lei, hanno votato contro la giunta Raggi anche Allegretti, Catini, Coia, Di Palma, Diaco, Donati, Ferrara, Guadagno, Paciocco, Seccia e Sturni.

(foto di copertina: da profilo Facebook di Virginia Raggi)