Di Battista e Taverna sono i nuovi «PR» del M5S

di Redazione | 14/01/2020

Di Battista
  • Il M5S sta organizzando la sua struttura interna in vista degli stati generali del 13 marzo

  • Di Battista e Paola Taverna sono stati scelti come referenti eventi

  • Si tratta di un ritorno all'attivismo per l'ex deputato romano

Ci sono nuovi incarichi in vista per Alessandro Di Battista e anche per la vicepresidente del Senato Paola Taverna. Il Movimento 5 Stelle, in vista degli stati generali che verranno convocati il prossimo 13 marzo, ha iniziato a riorganizzare alcuni settori interni al partito, in modo tale da indicare dei referenti per ciascun ambito dell’attività pentastellata. Tra le nomine comunicate nella giornata di oggi, spiccano proprio quelle di Alessandro Di Battista e di Paola Taverna.

LEGGI ANCHE > La storia del commento di Di Battista sull’espulsione di Paragone

Di Battista nuovo referente Eventi del Movimento 5 Stelle

I due sono stati indicati, insieme a Marco Croatti, come responsabili del Portale Eventi del Movimento 5 Stelle. Insomma, coordineranno i gruppi territoriali per la realizzazione di incontri e comizi, oltre che di manifestazioni più strutturate. Saranno qualcosa di molto simile a uomini e donne immagine pentastellati – quelli che nel titolo abbiamo indicato provocatoriamente come PR, addetti alle pubbliche relazioni -, che orbiteranno (e per Di Battista si tratta di una prima volta) nel mondo di Rousseau.

«Scopri tutti gli appuntamenti sulla mappa interattiva – ha comunicato il canale Facebook ufficiale del Movimento 5 Stelle descrivendo il ruolo dei nuovi referenti per gli Eventi -. Puoi trovare l’evento più vicino a te con la ricerca per area geografica o selezionare una delle nostre campagne».

Di Battista torna parte attiva del M5S

Alessandro Di Battista, con questa mossa, torna a tutti gli effetti parte attiva nel Movimento 5 Stelle. Dopo la rinuncia alla candidatura nel 2018, infatti, al di là delle riunioni riservate a cui ha preso parte e se si eccettua qualche uscita pubblica in televisione o sul palco in affiancamento a Luigi Di Maio, l’ex deputato romano era stato molto ai margini. L’inserimento nel gruppo dei referenti per gli Eventi è un primo passo, insomma, per far rientrare Di Battista nell’organigramma pentastellato. Un ingresso in sordina, in verità, ma che può davvero rappresentare il preludio rispetto a qualcosa di diverso.