Il deputato M5S contro il ‘succhino di cittadinanza’ della Zuegg: «Lo butto»

di Redazione | 25/02/2019

succhino cittadinanza
  • Un deputato M5S, Sergio Battelli, ha polemizzato per una campagna ironica di Zuegg

  • L'azienda ha preso in giro il reddito di cittadinanza lanciando un 'succhino di cittadinanza'

  • Il parlamentare ha reagito con una foto del prodotto in un cestino e il messaggio: «Prendo, pago, butto»

La polemica politica per un succo di frutta. Tutto sembra possibile, nel confronto avvelenato di questi mesi in Italia. Sergio Battelli, un deputato del Movimento 5 Stelle, ha deciso di criticare duramente una campagna pubblicitaria dell’azienda Zuegg, produttrice di succhi di frutta, che prendeva in giro il reddito di cittadinanza, principale punto di programma del governo Conte e dei pentastellati.

Sergio Battelli, deputato M5S contro il ‘succo di cittadinanza’ Zuegg

Precisamente Zuegg, una settimana fa, il 15 febbraio, ha lanciato sul web una campagna ironica per il ‘succhino di cittadinanza‘. E lo ha fatto pubblicando, sul proprio sito, un modulo di richiesta per ottenere il prodotto con domande con chiari riferimenti al mondo M5S. Sui social sono partite molte critiche e inviti a boicottare la multinazionale con sede a Verona. Battelli, che alla Camera è anche presidente della Commissione Politiche dell’Unione Europea, l’ha definita una campagna «offensiva» e in una storia di Instagram ha pubblicato foto con il succo sullo scaffale, alla casa e in un cestino con la parole «Prendo, pago, butto» e poi il commento «Il succo nel cestino, bye bye Zuegg».

 

succhino cittadinanza
(Immagine: screenshot di una storia Instagram del deputato Sergio Battelli)

 

Dopo la pubblicazione il deputato M5S ha pensato di rimuovere le sue immagini ma in rete qualcuno ha pensato di salvare gli screenshot con foto e testo e rilanciarli. Battelli, interpellato dall’Adnkronos, hai poi chiarito:  «Non ho mai detto di boicottare la Zuegg. Ritengo che siamo, comunque di fronte a una campagna offensiva nei confronti del M5S». E ancora: «Io ho detto che acquisto il prodotto, non invito ad alcun boicottaggio: la mia è solo una provocazione, null’altro, strumentalizzata da qualcuno».

Il gesto di Battelli non è passato inosservato sul web. In tanti hanno criticato il deputato per aver dato una prova di spreco di alimenti. Un commento pungente è stato poi quello di Filippo Sensi, deputato del Partito Democratico, che su Twitter ha scritto: «Tranquilla Zuegg Italia! Se a Battelli non piace il #succhinodicittadinanza, rimedio io. Sono anziano, non sopporto lo spreco di cibo e ho rispetto per il lavoro».

 

 

(Immagine di copertina: screenshot di una storia Instagram del deputato Sergio Battelli sul ‘succhino di cittadinanza’ Zuegg)