Covid-19: per i controlli da oggi verranno usati anche i droni

di Daniele Tempera | 23/03/2020

Covid-19
  • Per arginare l'emergenza Covid-19 ora scendono in campo anche i droni

  • Le polizie locali potranno utilizzarli fino al 3 aprile

  • Una decisione che probabilmente non tarderà ad accendere dibattiti sulla privacy

I droni verranno utilizzati, al pari di altri strumenti, per monitorare gli spostamenti dei cittadini sul territorio comunale nel corso dell’emergenza Covid-19. Lo dispone, l’Enac, l’Ente nazionale per l’aviazione civile, la disposizione sarà valide fino al 3 aprile, fino a quando saranno (al momento) in vigore le disposizioni del Governo. L’impiego di mezzi di questo tipo sono stati infatti invocati da molte polizie locali.

LEGGI ANCHE > Le forze dell’ordine potranno monitorare con i droni le violazioni dei decreti sugli spostamenti

I droni erano già stati utilizzati nel corso dell’emergenza in Cina e il loro uso ha sollevato in passato non poche preoccupazioni per quanto riguarda la privacy. Per l’Italia è uno scenario inedito in uno scenario però di reale emergenza, che si evince facilmente dal bilancio di ieri diffuso dall’Agenzia Ansa. Una mossa per verificare le violazioni in base alle ultime restrizioni sul Covid-19.

Covid-19, Il bilancio dei controlli di ieri

Nella giornata di ieri le forze di polizia hanno controllato 157.621 persone e 10.326 sono state denunciate. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 53.776, denunciati 158 esercenti e sospesa l’attività di 7 esercizi commerciali. Salgono così a 2.016.318 – informa il Viminale – le persone controllate dall’11 al 22 marzo, 92.367 quelle denunciate per inosservanza degli ordini dell’autorità, 2.155 le denunce per false dichiarazioni; 973.799 gli esercizi commerciali controllati e 2.277 i titolari denunciati.

 

 

TAG: Covid-19, Droni