Connessioni internet, cali sia per reti fisse che mobili per l’alto traffico

SEO

L’emergenza coronavirus costringe molte persone a lavorare in smart working, o comunque a passare molto più tempo al computer, pertanto c’era molta attesa nel report delle connessioni Internet fisse e mobili in Italia. I dati diffusi oggi da nPerf sul primo trimestre sono molto indicativi in tal senso, dato che da quando il paese è in lockdown si evince un crollo della curva importante da rete mobile e più leggero da rete fissa.

Il dato più negativo per le connessioni internet da reti mobili. Notiamo subito come l’operatore migliore è senza dubbio WindTre, nato il 16 marzo in modo ufficiale dalla fusione tra Wind e 3 Itali che ha perso soltanto -5 Mb/s  chiudendo marzo ad una media di 30 Mb/s. Maglia nera a Vodafone, che ha subito un calo importante  di -15 Mb/s a 20Mb/s. Gli altri operatori si assestano tutti ad un calo di circa -7,5 Mb/s. Andiamo ad analizzare graficamente le connessioni internet da reti mobili.

connessioni internet reti mobili
connessioni internet reti mobili

 

La vera paura per gli operatori però era per le connessioni internet da rete fissa, dato che tra smart working e servizi di straming come Netflix, Amazon e Disney+ . Nonostante l’incredibile mole di traffico c’è un aspetto molto positivo che emerge dal report trimestrale: le connessioni internet hanno retto alla grande!  Le migliori si confermano WindTre e Fastweb a circa 65 Mb/s. Vodafone è crollata anche in questo caso a circa 53 Mb/s, mentre la peggiore è Telecom Italia che perde poco e si conferma comunque a una media di 48 Mb/s.

connessioni internet rete fissa
connessioni internet rete fissa

 

Risultati dunque che sembrano confermare una buona tenuta delle nostre reti, nonostante sia preoccupante per i clienti Vodafone il calo importante sia da mobile che da rete fissa.

Share this article