Il viceministro Sileri dice che tra i congiunti e gli affetti stabili rientrano anche gli amici

di Enzo Boldi | 29/04/2020

Congiunti
  • La sua dichiarazione a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio 1

  • Sostiene che tra i congiunti e gli affetti stabili rientrino anche gli amici

  • Per la versione definitiva, occorrerà attendere le F.A.Q. sul sito del governo

Dichiarazioni che si accompagnano a dichiarazioni che fanno aumentare ancora di più, come se ce ne fosse bisogno, la confusione. Il tema dei congiunti – termine inserito all’interno del dpcm del 26 aprile – è stato largamente dibattuto negli ultimi giorni a causa delle – ovvie – molte interpretazioni (anche in ambito giuridico) che si possono dare di quella parola. Alla fine sembra essere arrivata una sintesi: parenti (fino all’ottavo grado di parentela), fidanzati stabili e affetti stabili. Anche quest’ultima definizione ha creato molto malumore per la sua scarsa chiarezza e oggi il viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri, ha detto che in questa categoria rientrano anche gli amici.

LEGGI ANCHE > Palazzo Chigi chiarisce: «I congiunti sono anche i fidanzati stabili»

«Anche un rapporto di amicizia può essere un affetto stabile, così come lo è un fidanzamento. Se è considerato un amico vero e non è una scusa – ha dichiarato Pierpaolo Sileri mercoledì pomeriggio a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio 1 -. Ovviamente è necessario il buonsenso perché questo è un periodo di transizione. Servono regole ben precise per far capire che non è un ‘liberi tutti’

Congiunti, affetti stabili e amicizia

Le parole del viceministro sembrano essere in contrasto con l’ancora poco chiaro chiarimento dato da Palazzo Chigi attorno al termine congiunti inserito all’interno dell’articolo 1 del dpcm del 26 aprile. La nota della Presidenza del Consiglio, infatti, spiegava: «Con ‘congiunti’ si intendono ‘parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili’. Le Faq, che saranno pubblicate nei prossimi giorni sul sito di Palazzo Chigi, chiariranno ulteriori dubbi interpretativi sul provvedimento».

In attesa delle F.A.Q.

La dichiarazione di Sileri sugli affetti stabili e i rapporti di amicizia, ora, scoperchiano un nuovo vaso di Pandora. Secondo queste parole, infatti, sembrerebbe che da lunedì 4 maggio sarà permesso di fare visita non solo ai parenti, ma anche a fidanzati e, a questo punto, amici. Per il punto definitivo sulla questione occorrerà attendere le risposte definitive che saranno pubblicate tra le F.A.Q. sul sito del governo.

(foto di copertina: da Di Martedì, La7)