Condannati due italiani che, dopo aver stuprato una ragazza, si erano dati il cinque | VIDEO

di Redazione | 16/10/2019

  • Due italiani sono stati condannati a Londra per stupro

  • Dopo aver violentato una ragazza a Soho, si erano dati il cinque

  • Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza e pubblicate dalla Metropolitan Police

Le telecamere di videosorveglianza di un night club di Soho, a Londra, li avevano pizzicati mentre – con una sigaretta in mano e con i volti decisamente sorridenti – si erano dati il cinque e si erano abbracciati. Avevano da poco stuprato una ragazza in uno sgabuzzino dello stesso locale londinese. Le immagini shock sono state pubblicate su Twitter dalla Metropolitan Police di Londra, sui propri account ufficiali. Oggi, i due ragazzi italiani di 26 e 25 anni che si erano resi protagonisti del gesto nel lontano 2017, sono stati condannati per lo stupro che avevano commesso.

LEGGI ANCHE > Lo stupro di Catania non è abbastanza social per Matteo Salvini

Condannati italiani in Gran Bretagna: le motivazioni

Al momento, sono noti soltanto i termini della condanna, mentre ancora non è stata resa nota – lo sarà tra qualche giorno – la pena prevista per i due che si trovavano in Gran Bretagna per motivo di studio. I due ragazzi, F.O. e L.C., sono originari di Bologna e di Napoli. In tutto, ci avrebbero messo circa 15 minuti per abusare della ragazza che – per sua stessa ammissione – aveva iniziato a bere dalle 11 del mattino, perché quel giorno era il compleanno di una sua amica.

Condannati italiani, la dinamica dei fatti

Essendo l’abuso sessuale avvenuto nella tarda serata, i giudici hanno constatato che il rapporto non poteva per nessun motivo essere consenziente. La ragazza, tra le altre cose, è stata costretta a recarsi in un pronto soccorso di Londra per farsi curare: la violenza sessuale le è costata anche un intervento chirurgico. Era stata lei stessa, sempre nel 2017, a denunciare l’accaduto a Scotland Yard.

Gli stessi ragazzi erano stati individuati dagli investigatori quasi un anno dopo: avevano ammesso il rapporto sessuale, ma avevano dichiarato che la ragazza fosse consenziente. La loro ricostruzione è stata ritenuta inattendibile dal giudice, viste le circostanze all’interno delle quali si è svolto il fatto di cronaca e visto lo stato psico-fisico della ragazza al momento del rapporto sessuale nel camerino del locale di Soho.

VIDEO pubblicato dall’account Twitter del Metropolitan Police di Londra

TAG: Londra