Roma, secondo i cittadini l’arrivo dei cinghiali uccisi in centro città è «colpa di Ama e dell’incuria»

L'accusa dei cittadini all'amministrazione Raggi e alla gestione dei rifiuti del Comune di Roma

17/10/2020 di Ilaria Roncone

cinghiali uccisi

La storia dei cinghiali uccisi a Roma non finisce qui, come denunciano le associazioni animaliste. Anche molti cittadini di via Gregorio VII, nei presso del giardino Mario Moderni in via della Cava Aurelia in cui erano chiusi gli animali, hanno protestato e sono stati testimoni dello scempio. Un’uccisione che, secondo i testimoni e gli animalisti, si sarebbe potuta evitare poiché «le soluzioni c’erano», come ha sottolineato Brambilla. La ministra e sottosegretaria aveva parlato con la Regione assicurando che lei e la sua associazione – la Leidaa – si sarebbero occupati di riportare mamma cinghiale e i suoi piccoli nel loro ambiente e che ora procederà con un esposto.

LEGGI ANCHE >>> Cinghiali uccisi a Roma nella notte, scoppia la polemica

I cittadini protestano: «Colpa dell’Ama e dell’incuria»

Proteste a non finire per l’uccisione degli animali. Comune e Regione si dichiarano a favore dei diritti e della tutela degli animali ma questo episodio ha dimostrato l’opposto. La colpa di tutto, per i cittadini romani che vivono la capitale, è della raccolta dei rifiuti che viene effettuata a singhiozzo, sicuramente non con la regolarità necessaria alle esigenze del posto. Proprio questa incuria – che chi vive nella capitale conosce bene – è stata la causa, secondo i cittadini, dell’arrivo dei cinghiali nel cuore della capitale. Le bestiole sono state chiuse dentro i giardini – come si vede anche dalle immagini dei tweet pubblicati – e nella serata di venerdì è arrivata la polizia provinciale che ha sparato per sedarli. In seguito i veterinari hanno eseguito due punture di liquido mortale per poi portare via i corpi su un camion con su scritto «materiale destinato all’eliminazione».

Twitter per i cinghiali

Intanto sui social si stanno diffondendo una serie di tweet che protesta fermamente contro l’esecuzione dei cinghiali a Roma.

Share this article
TAGS