Padova, la direzione dell’Ospedale dice no all’evento di Chiara Ferragni in Oncoematologia

di Gaia Mellone | 15/02/2019

  • "BEauty Bites" è la masterclass di makeup promossa da Chiara Ferragni insieme al suo truccatore di fiducia Manuele Mameli

  • Alla fine del primo weekend, l'imprenditrice digitale aveva annunciato che avrebbero portato lo stage in un reparto di oncologia

  • La direzione generale dell'ospedale ha annullato l'evento: troppo clamore mediatico

Chiara Ferragni che porta uno stage di trucco in Oncoematologia? assolutamente no, «è inopportuno». L’influencer di Cremona ha lanciato una nuova serie di eventi con il truccatore Manuele Mameli: si chiama “Beauty Bites” ed è una masterclass di trucco. Una delle prossime date, non aperta al pubblica però, era prevista per sabato 16 febbraio nel dipartimento di Oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Padova, sotto invito della direttrice del reparto. Ma la direzione generale ha annullato tutto.

LEGGI ANCHE > Perché il 2018 è stato l’anno di Chiara Ferragni

Chiara Ferragni, lo stop alle Beauty Bites in Oncoematologia

Lo scorso weekend si erano tenuti i primi due giorni della masterclass “Beauty Bites” promossa da Chiara Ferragni. Biglietti dai costi molto alti, possibilità di fare domande all’influencer e scattare delle foto in esclusiva con lei. Un successo clamoroso: tutti i biglietti, compresi quelli più costosi che arrivavano fino a 500 euro, erano andati sold out. Alla fine del weekend, Chiara Ferragni aveva annunciato via Instagram che una parte dei soldi raccolti avevano reso possibile un’altro stage a scopo benefico. L’imprenditrice digitale aveva infatti scritto e raccontato nelle sue stories che avrebbe portato Beauty Bites in un reparto di oncologia, per regalare un pomeriggio di leggerezza alle donne e ragazze che ogni giorno lottano contro la malattia. Un pomeriggio per distrarsi un po’ e imparare qualche dritta su come valorizzare il volto usando fondotinta, ombretto e illuminante.  A lanciare l’idea era stata proprio la direttrice del reparto di Oncoematologia pedriatrica, ma la direzione generale dell’Ospedale ha bloccato tutto. L’iniziativa è stata giudicata «inopportuna» e avrebbe creato troppo «clamore mediatico» che avrebbe turbato i pazienti.

(Credits immagine di copertina: Instagram Chiara Ferragni )