La strategia comunicativa di Salvini spiegata (bene) da Carofiglio | VIDEO

Lo scrittore, ospite di Floris a Di Martedì, ha toccato i punti salienti dei metodi utilizzati dal leghista

di Enzo Boldi | 16/09/2020

Carofiglio
  • Lo scrittore ha spiegato punto per punto la strategia comunicativa di Salvini

  • Carofiglio ha parlato del vittimismo

  • E le reazioni del leader della Lega sembrano confermare questa teoria

L’importante è non rispondere. Ieri sera, ospite di Giovanni Floris a Di Martedì, lo scrittore Gianrico Carofiglio ha spiegato il manuale di comunicazione utilizzato da Matteo Salvini. Il leader della Lega era in collegamento con la trasmissione in onda su La7 e non ha preso benissimo questa lezione televisiva. Ma le evidenze di quanto dichiarato dallo scrittore sono anche contenute in un articolo del The New York Times.

LEGGI ANCHE > Carofiglio a Otto e Mezzo: «Un ministro che non festeggia il 25 aprile è un traditore della patria»

Il tema centrale è quello della vittimizzazione. Gianrico Carofiglio, mentre Salvini metteva le mani a mo’ di preghiera, ha sottolineato come la strategia comunicativa (soprattutto in televisione, dove può accendersi un dibattito rispetto a quanto accade nei comizi di piazza) del leader della Lega si basi su alcune strategie che funzionano. Ecco un estratto del suo intervento a Di Martedì condiviso su Twitter da Pietro Raffa.

Carofiglio spiega bene la strategia comunicativa di Salvini

Una spiegazione che non è una ‘condanna’. E non è neanche una critica. Anzi, si tratta di una strategia comunicativa che funziona (anche se qualcosina si è perso, a livello elettorale, nel corso degli ultimi due anni) davanti agli occhi dei cittadini italiani. E questo metodo viene messo in mostra anche dalle stesse reazioni di Salvini durante le parole di Carofiglio a Di Martedì.

Dai processi alle reazioni in piazza

Questa tesi non è teorica, ma pratica. Da settimane, infatti, il leader della Lega continua a parlare del suo processo del 3 ottobre a Catania, parlandone sempre. Pedissequamente. Stessa cosa accade durante le contestazioni ai suoi comizi in giro per l’Italia. Insomma, la lezione di Gianrico Carofiglio si basa sui fatti e non solo sulle parole.

(foto di copertina: da Di Martedì, La7)