Uccide la moglie e un figlio, grave l’altra gemellina: poi si toglie la vita

L'episodio è successo a Carignano alle 5.30 di questa mattina

09/11/2020 di Redazione

Carignano

Un delitto efferato, che sfugge a ogni logica razionale. A Carignano, in provincia di Torino, questa mattina intorno alle 5.30 le forze dell’ordine che sono intervenute all’interno di una villetta si sono trovate di fronte a un quadro terribile. Un uomo di circa 40 anni, Alberto Accastello, ha ucciso la moglie di 38 anni, Barbara Gargano, e ha sparato anche alla coppia di gemellini: uno di questi è morto sul colpo, mentre la sorella è in gravissime condizioni al Regina Margherita di Torino.

LEGGI ANCHE > Dramma a Rivara, uomo uccide il figlio di 11 anni e si suicida

Carignano, il raptus folle di un quarantenne che ha sterminato la propria famiglia

L’uomo, dopo aver colpito anche il cane presente nell’abitazione, ha rivolto verso di sé l’arma, uccidendosi. La sua morte è avvenuta pochi minuti dopo l’arrivo dei soccorritori che hanno fatto in tempo a trasportare in ospedale soltanto la gemellina colpita dall’uomo che, in questi minuti, sta lottando tra la vita e la morte. L’uomo, prima di compiere il gesto, aveva telefonato al fratello che vive a Racconigi, annunciandogli la sua intenzione di farla finita. 

Secondo le primissime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti, a spingere l’uomo a compiere il folle gesto ci sarebbe stata l’intenzione della moglie di separarsi da lui. Sono in corso ulteriori indagini per comprendere altri elementi legati alla vicenda. In base ai primi rilievi, l’arma con cui l’uomo avrebbe effettuato la strage sarebbe stata posseduta legalmente.

Share this article
TAGS