Calderoli e l’appello a indossare la mascherina: «Salvini ha avuto oscillazioni, ma ora la mette sempre»

Il leghista di lunga data lancia un appello a tutti e parla di Salvini e della mascherina

17/10/2020 di Ilaria Roncone

calderoli mascherina

«Vi prego, vi supplico, anche in ginocchio, di rispettare la richiesta di mettere la mascherina»: questo l’appello lanciato da Calderoli lo scorso giovedì sull’uso della mascherina. La sensibilità dimostrata dal leghista non sempre è stata condivisa dal centrodestra ma Calderoli non ha dubbi su quale sia la cosa giusta da fare: «Io sono convinto che dobbiamo fare di tutto per non morire di Covid e non morire di fame», ha detto il vicepresidente leghista del Senato.

LEGGI ANCHE >>> Calderoli: «Mai stato a cena con Salvini e i commercialisti, mi ero rotto perone e legamento»

Calderoli mascherina: «Tanti comportamenti dipendono da noi»

«Sono ultrasessantenne, prendo gli immunosoppressori per il tumore che ho avuto, sono medico e sono bergamasco», ha detto Calderoli al Corriere della Sera per sottolineare che lui con la mascherine è sempre stato ligio. «Siamo stati bravi» dice il leghista parlando dell’utilizzo delle mascherine «ma ci sono ancora delle aree grandissime di comportamento a rischio, che dipendono dai comportamenti individuali: per esempio, gli studenti vanno enormemente sensibilizzati: entrano ordinatamente ed escono senza mascherine e assembratissimi». Sulle misure adottate dal governo Calderoli ha da ridire sul trasporto pubblico – «io andavo dicendo da mesi di coinvolgere i bus turistici nel trasporto delle persone» – e sul concordo nell’istruzione.

Calderoli su Salvini e quelli che non portano la mascherina

Sui suoi colleghi dice di averli sempre spinti a indossarla: «Sono anche intervenuto in aula per dire ai senatori che la mascherina non è un reggi-pappagorgia». Su Salvini dice che, rispetto alla mascherina, «ha avuto delle oscillazioni, ma adesso la mette sempre». Il pensiero va anche ad altri colleghi che «in una prima fase sono stati disinvolti: Zingaretti, i sindaci di Milano e Bergamo Sala e Gori. Mi ricordo quanto mi giravano le scatole quando qualcuno prendeva in giro il presidente lombardo Fontana per la mascherina». Calderoli dice che ad oggi i colleghi parlamentari «in aula sono sempre tutti disciplinati, distanziati e mascherinati».

 

Share this article