Vergogna a Cagliari: guerriglia tra ultras isolani e laziali a colpi di cinghiate

di Redazione | 16/12/2019

Cagliari

Location via Milano, a Bonaria (un quartiere di Cagliari non lontano dalla Sardegna Arena), alcuni ulters del posto hanno aggredito un gruppetto di tifosi biancocelesti, armati di bottiglie e cinghie. Il tutto è accaduto nel pomeriggio, prima che si disputasse il match di Serie A tra Cagliari e Lazio proprio in terra di Sardegna.

LEGGI ANCHE > La Serie A utilizza tre scimmie per la campagna contro il razzismo

Cagliari, la violenza ultrà si abbatte sulla città

Nelle immagini si vedono le strade del quartiere cittadino ancora ampiamente illuminate dalla luce del sole. La partita tra le due squadre che occupano rispettivamente la quarta e la terza posizione in classifica è il posticipo del lunedì di Serie A e si disputa alle ore 21. Nel pomeriggio, verosimilmente intorno alle 17, un gruppo di tifosi cagliaritani ha teso un agguato in piena regola ai tifosi laziali.

Nelle immagini riprese da un telefono cellulare si assiste a una vera e propria scena di guerriglia urbana. Si formano almeno tre gruppetti lungo la stessa direttrice. Ci sono dei veri e propri corpo a corpo, con i tifosi che entrano in contatto e che si colpiscono con oggetti che poi saranno identificati in cinghie e bottiglie di vetro.

I video dei colpi proibiti tra i tifosi del Cagliari e quelli della Lazio

Si vedono colpi assestati con violenza: alla fine, il bilancio provvisorio è di almeno due ferite. I filmati sono stati acquisiti, ovviamente, dalle forze dell’ordine che stanno indagando per risalire ai responsabili della rissa. Sarà complesso portare avanti le indagini, perché gran parte delle persone che sono comparse nel video era a volto coperto. L’ennesimo episodio di violenza all’esterno di uno stadio di calcio. Una macchia continua per la nostra Serie A.

TAG: Cagliari