Pavia, 15enne vittima dei bulli rischia di perdere un occhio. L’aggressione è avvenuta in classe

di Enzo Boldi | 23/05/2019

Bullismo a Pavia Baby Gang
  • Un grave episodio di bullismo a Pavia dove un giovane è stato aggredito da un compagno di classe

  • Al 15enne è stata fatta sbattere la testa sul banco e ora rischia di perdere un occhio

  • I genitori denunciano atti di bullismo e vessazioni subiti da mesi

Un grave episodio di bullismo a Pavia. Un 15enne rischia di perdere un occhio dopo esser stato aggredito da un suo compagno di classe mentre si trovava a scuola. Il giovane è stato ricoverato nei giorni scorsi al Policlinico San Matteo e questa mattina è stato dimesso con una prognosi di tre settimane. I medici, però, non hanno garantito il recupero dell’occhio ferito a causa del forte colpo subito sbattendo la testa sul proprio banco. I genitori presenteranno quest’oggi la denuncia ai Carabinieri.

La notizia è stata riportata dal quotidiano locale La Provincia pavese, che ha raccontato i dettagli di questo episodio di bullismo a Pavia. Il 15enne ha riportato un grave trauma cranico e rischia di perdere un occhio a causa di un’aggressione avvenuta all’interno delle aule dell’Itis Cardano, l’istituto tecnico della cittadina a Sud di Milano). Il giovane studente ha riferito ai suoi genitori di esser stato picchiato da un compagno che gli ha sbattuto con violenza la testa sul banco.

Bullismo a Pavia, 15enne rischia di perdere un occhio

L’impatto con la superficie è stato fortissimo, dato che la prognosi parla di almeno 20 giorni. Vista la gravità dell’urto, infatti, il giovane è stato immediatamente trasportato al Policlinico San Matteo di Pavia dove ha ricevuto le cure mediche. Il 15enne è stato dimesso, ma solo nei prossimi giorni si potrà sapere se potrà recuperare la vista dall’occhio rimasto ferito.

L’episodio in una scuola superiore. I genitori parlano di vessazioni continue

I genitori del giovane hanno parlato di «atti di bullismo e vessazioni» nei confronti del figlio che duravano ormai da mesi. Il dirigente dell’Itis Cardano, Giancarla Gatti Comini, ha annunciato che nei prossimi giorni verrà convocato il consiglio di classe per esaminare questo grave episodio. Il responsabile dell’aggressione rischia una lunga sospensione.

(foto di copertina: ANSA / FRANCO SILVI)

TAG: Bullismo, Pavia