L’infelice battuta di Buffon con un fan cinese: «Occhio, hai il corona. C***o sei di Wuhan?» | VIDEO

di Redazione | 14/02/2020

Buffon coronavirus

Dire che questa di Gianluigi Buffon sia stata una battuta infelice è dire poco. Soprattutto alla luce del clima di sospetto che sta circondando persone di nazionalità cinese in Italia in questi ultimi giorni, in piena psicosi coronavirus. Sui social network, infatti, è comparso un video del portiere della Juventus mentre firmava autografi in zona mista, dopo la partita di Coppa Italia tra Milan e Juventus, terminata con il punteggio di 1-1.

LEGGI ANCHE > Coronavirus, la docente Lala Hu denuncia su Twitter: «Derisa sul treno, preoccupata per chi non ha anticorpi contro il razzismo»

Buffon coronavirus, la battuta infelice con un tifoso cinese

A Buffon è stato chiesto un autografo da un tifoso che lo ha invocato a gran voce con un forte accento cinese. Il portiere della Juventus non si è sottratto al rituale della firma, ma non gli ha risparmiato una battuta: «Occhio che hai il corona, ti vedo, eh. Lo capisco – ha detto Gianluigi Buffon -. Ca**o sei di Wuhan?».

Inspiegabili anche le risate delle altre persone presenti in mixed zone, che hanno assistito alla scena. Il messaggio che un campione dello sport dovrebbe veicolare, soprattutto in questi giorni, dovrebbe essere improntato al rispetto e alla collaborazione nei confronti di una popolazione che, negli ultimi tempi, è sempre più colpita da episodi di sinofobia. Ironizzare in questo modo su una tragedia che sta colpendo una popolazione, con più di 1300 morti e oltre 60mila persone contagiate, non è l’idea migliore per raggiungere questo obiettivo.

Tanto più che nel nostro Paese hanno avuto ampia cassa di risonanza le parole del consolato cinese, che ha chiesto agli italiani di interrompere gli episodi di sinofobia in seguito all’esplosione del caso coronavirus. Negli ultimi giorni, le attività commerciali cinesi in Italia sono in forte difficoltà. Un personaggio pubblico che fa queste battute di certo non giova a questa situazione complicata.