La bufala di Buffon morto che in realtà è un modo per scalarvi soldi dal cellulare

di Redazione | 27/11/2019

bufala morte Buffon
  • Si sta diffondendo una bufala sulla morte di Buffon

  • Lo stesso fake era diventato virale su WhatsApp tre anni fa

  • È la scusa per attivare abbonamenti sul cellulare, senza consenso dell'utente

Gianluigi Buffon non è morto in un incidente stradale. Già nel 2016 questa bufala stava insistentemente circolando, creando ansia e apprensione tra i fan del portiere della Juventus. Adesso, oltre a tornare prepotentemente di attualità a causa della diffusione su WhatsApp, la bufala ha anche un altro risvolto: la notizia è accompagnata da un link che permette di attivare dei servizi a pagamento.

LEGGI ANCHE > Buffon dice basta a quegli juventini che fanno cori contro il Torino sulla tragedia di Superga

Bufala morte Buffon: ancora una volta si diffonde su WhatsApp

Adesso, il titolo L’Italia è in lutto, muore Gianluigi Buffon, che accosta l’immagine di una automobile distrutta in un incidente stradale e la fotografia del portiere con la divisa della nazionale di calcio, è tornato di nuovo a circolare, secondo le modalità già studiate in passato.

Cosa succede a chi clicca sulla bufala morte Buffon

Il messaggio arriva nella chat WhatsApp, la notizia crea apprensione, l’utente clicca sul link e si trova di fronte, al contrario, una serie di banner autoinstallanti che attivano automaticamente dei servizi a pagamento sul proprio telefono cellulare. Un vero problema per chi non ha provveduto a installare le funzioni che impediscono l’attivazione automatica di abbonamenti indesiderati.

Gianluigi Buffon sta benissimo: nella giornata di ieri ha preso parte alla vittoriosa partita dell’Allianz Stadium, con la Juventus che ha battuto l’Atletico Madrid nel match valido per i gironi di Champions League. La bufala serve soltanto a fare clickbaiting e a sfruttare l’ingenuità di chi crede, ancora una volta, alle notizie che vengono diffuse – con la modalità delle catene di Sant’Antonio – su WhatsApp.

FOTO: ANSA/ALESSANDRO DI MARCO