Bonaccini sostiene che Borgonzoni non sappia scrivere Emilia-Romagna

Lucia Borgonzoni

Galeotta fu la card di promozione elettorale. Il volto di Lucia Borgonzoni, candidata della Lega alla presidenza della regione Emilia-Romagna, sovrasta una enorme scritta gialla: «Liberiamo l’Emilia Romagna». Un errore grossolano, secondo il candidato del centrosinistra e governatore uscente Stefano Bonaccini che attacca l’avversaria, prima ancora che sui contenuti politici, sulla grammatica e sulla corretta conoscenza della sua regione di riferimento.

LEGGI ANCHE > Lucia Borgonzoni, candidata della Lega in Emilia-Romagna, dice che la regione confina con il Trentino

Borgonzoni e la critica per come ha scritto Emilia-Romagna

«Mentre la liberate, ricordarsi del trattino» – scrive l’esponente del Partito Democratico in un tweet che ha subito grande condivisione tra i suoi sostenitori. Molto spesso Stefano Bonaccini ha attaccato Lucia Borgonzoni per la sua presunta scarsa conoscenza del territorio. Infatti, il governatore uscente ha affermato in più occasioni che l’avversaria, essendo stata occupata in politica nazionale, non ha avuto il tempo materiale per conoscere la propria regione. La querelle sul trattino, però, prima di essere geografica è grammaticale: secondo l’Accademia della Crusca, quando siamo in presenza di un accoppiamento di nomi propri, il trattino è d’obbligo. Essendo l’Emilia e la Romagna due aree distinte tra loro e, dal punto di vista grammaticale, due nomi propri, ecco dunque spiegato l’errore.

Le gaffe geografiche di Lucia Borgonzoni

Dal canto suo, Lucia Borgonzoni ci ha messo del suo. Prima ancora del lancio ufficiale della sua candidatura, ospite della trasmissione Un giorno da Pecora su Radio1, Lucia Borgonzoni affermò che l’Emilia-Romagna confinasse con il Trentino-Alto Adige. Uno svarione clamoroso al quale si aggiunse anche la ‘dimenticanza’ dello Stato di San Marino presente all’interno dei confini fisici della regione.

Non solo: qualche giorno fa, Lucia Borgonzoni ha affermato che il comune Castelfranco Emilia si trovi nella Bassa Modenese, un’area geografica non corrispondente con i confini del paese visitato, nel corso della sua campagna elettorale, dalla candidata della Lega.

Share this article