L’evento di Borgonzoni a Bologna, ma la foto è di Ferrara

di Enzo Boldi | 10/01/2020

Borgonzoni a Bologna

In campagna elettorale il rischio di cadere in gaffe è molto elevato. I toni si esacerbano, la contesa si fa difficile e per essere al passo (o per superare) il contendente di turno, si commettono strafalcioni. E nelle ultime settimane la candidata del Centrodestra (che rappresenterà in Emilia-Romagna la Lega, FdI e Forza Italia) è inciampata diverse volte. L’ultima è visibile su Facebook, nella categoria eventi: Lucia Borgonzoni a Bologna nel tardo pomeriggio di ieri (giovedì 9 gennaio alle 18.30), ma la fotografia utilizzata era di Ferrara.

LEGGI ANCHE > Lucia Borgonzoni dice che farà accordi con le forze dell’ordine per far fare loro quello che già fanno

Un errore geografico che non ha nulla a che vedere con il precedente, quando la parlamentare della Lega, intervistata da Un Giorno Da Pecora (Su Rai Radio1), aveva detto che l’Emilia-Romagna confinava con il Trentino. Diciamo che, questa volta, la gaffe social è stata più sfumata: una fotografia random di Lucia Borgonzoni per annunciare l’evento di Bologna, ma con alle spalle la città di Ferrara.

Borgonzoni a Bologna, ma con la foto di Ferrara

Insomma, la gaffe di Lucia Borgonzoni a Bologna è nata, probabilmente, senza un vero errore di fondo: i social media manager che curano il profilo Facebook della candidata del Centrodestra – ed esponente della Lega – hanno sicuramente utilizzato una foto stock per sponsorizzare l’evento, non curandosi della luogo in cui è stata scattata, in realtà quella immagine. In campagna elettorale, però, tutto viene sottolineato, come fatto dall’avversario elettorale Stefano Bonaccini su Twitter.

Le punzecchiature di Bonaccini

E come fatto anche nei giorni scorsi, il candidato del Centrosinistra (presidente uscente della Regione Emilia-Romagna) continua a sottolineare gli errori che si palesano durante la campagna elettorale di Lucia Borgonzoni. Ieri, per esempio, le ha ricordato come due sue proposte di legge – di cui aveva parlato a Cento – esistessero già da anni.

(foto di copertina: da profilo Facebook di Lucia Borgonzoni)