Nel nome di Bonansea: l’Italia batte l’Australia e ottiene i primi tre punti Mondiali

di Enzo Boldi | 09/06/2019

Bonansea

Il gol allo scadere per mettere in silenzio tutti i critici della prima ora. Contro le fortissime australiane, la Nazionale italiana di calcio femminile hanno vinto una partita incredibile, rimontando il gol iniziale (su rigore) segnato da Sam Kerr. Grande protagonista tra le azzurre l’attaccante Barbara Bonansea che, dopo aver regalato la rete del pareggio al 55′, realizza di testa il gol vittoria all’ultimo minuto di recupero del secondo tempo. Una prova di forza e spirito per le nostre ragazze Mondiali.

LEGGI ANCHE > Mondiali Femminili, l’Italia batte l’Australia all’esordio! Doppietta di Bonansea

L’Italia aveva iniziato bene, rispondendo colpo su colpo alle iniziative dell’Australia. Poi, però, il rigore conquistato da Sam Kerr (la stella australiana) che si fa parare il tiro dagli 11 metri, ma si fa trovare lesta sulla ribattuta portando in vantaggio la sua Nazionale. Da lì le azzurre sembravano aver perso tutte le proprie certezze e le australiane hanno pian piano preso il predominio del gioco. Il primo tempo si è concluso sul punteggio di 1-0.

Doppio Bonansea e l’Italia vola all’esordio Mondiale

A inizio ripresa il cambio con l’ingresso di Bartoli al posto di Galli. E la musica cambia. Le azzurre diventano sempre più spregiudicate, mettendo in difficoltà la difesa delle australiane. Il pari arriva al 55′ grazie a un pressing forsennato di Bonansea che recupera palla sulla trequarti di campo, punta dritta verso la porta, dribbla un’australiana e segna in scivolata piazzando il pallone nell’angolino e battendo Williams. Poi altre buone occasioni da entrambe le parti, fino al 95′. Da una punizione dal lato destro dell’area di rigore australiana, Cernoia pennella un cross sulla testa di Barbara Bonansea che, sfruttando l’uscita a vuoto del portiere australiano, realizza il gol vittoria.

 

Le parole del ct Bertolini

«Mi sono portata dietro il primo tricolore d’italia, ci porterà fortuna – ha commentato a caldo il commissario tecnico Milena Bertolini -. Siamo partite male, ma nel secondo tempo la squadra ha reagito e siamo andate molto tempo. Le ragazze sono state fantastiche, abbiamo sofferto tanto, ma quando hai uno spirito così è molto probabile che le partite si vincono. Ringrazio gli italiani perché il loro affetto, che è arrivato fino a qui. Li aspettiamo per la prossima».

E il prossimo match delle azzurre sarà venerdì 14 giugno (alle 18) contro la Giamaica. Una gara che potrebbe regalare già il passaggio matematico ai quarti di finale. In attesa della gara tra Brasile e Giamaica, infatti, le azzurre guidano la classifica del gruppo C con 3 punti.

(foto di copertina: da profilo Twitter della Nazionale femminile di calcio)