La bellissima risposta di Bonaccini a Mihajlovic che sostiene la Lega alle elezioni in Emilia Romagna

di Gaia Mellone | 23/01/2020

La bellissima risposta di Bonaccini a Mihajlovic che sostiene la Lega alle elezioni in Emilia Romagna
  • Sinisa Mihajlovic ha pubblicamente dato il suo endorsement alla Lega per le elezioni in Emilia Romagna

  • Un giornalista ha chiesto a Stefano Bonaccini se ne fosse rimasto deluso

  • La risposta del governatore uscente e candidato Pd

Le elezioni in Emilia Romagna hanno assunto con il tempo una importanza sempre maggiore: da elezioni regionali si sono trasformate in un vero e proprio test nazionale. Dalla mobilitazione delle sardine, fino alla recente aggressione della giovane militante del Pd, i toni sono pesantemente oscillati tra richiesta di decoro e dignità e parole di odio e violenza. In questo coro è degna di nota invece la dichiarazione fatta da Stefano Bonaccini, governatore uscente e candidato del Partito Democratico, che ha commentato l’endorsement di Sinisa Mihajlovic alla candidata rivale con classe e affetto.

La bellissima risposta di Bonaccini a Mihajlovic che sostiene la Lega alle elezioni in Emilia Romagna

LEGGI ANCHE> Sinisa Mihajlovic fa il tifo per Salvini e Borgonzoni in Emilia-Romagna

L’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic ha dichiarato di sostenere la candidata Lega Lucia Borgonzoni per il voto di domenica, elogiandone il coraggio e il carisma. Parole positive espresse anche a Matteo Salvini, definito un «combattente». Ecco allora che un giornalista ha chiesto a Stefano Bonaccini, governatore uscente dell’Emilia Romagna e candidato del Partito Democratico, se queste dichiarazioni lo avessero deluso. «Mihajlovic sostiene chi gli pare» ha risposto Bonaccini, aggiungendo un messaggio di speranza rivolto all’allenatore del Bologna, malato di leucemia:«Io gli auguro di vincere la partita più importante che sta combattendo per lui, per la sua famiglia e per tutte le persone che gli vogliono bene. Tra queste c’è anche il sottoscritto».

(Credits immagine di copertina: Twitter Stefano Bonaccini@sbonaccini