Sgarbi dice che le donne devono stare in casa e Caterina Balivo gli dà ragione | VIDEO

di Enzo Boldi | 08/11/2019

Balivo
  • Concetti medioevali all'ora di pranzo sui canali Rai

  • Vittorio Sgarbi svela la sua visione del ruolo della donna nella società

  • La conduttrice, Caterina Balivo, gli ha dato ragione

Rai, di tutto di più. O, forse, anche di meno. Le visioni medioevali sul ruolo della donna sono tornate in onda quest’oggi, venerdì 8 novembre, durante la trasmissione Vieni da me, in onda ogni giorno (dal lunedì al venerdì) sul primo canale della televisione pubblica dalle 14 alle 15.40. Tra gli ospiti della puntata odierna c’era anche Vittorio Sgarbi che ha svilito, con pochissime parole e un solo concetto, le battaglie femministe per la parità di sesso e genere nella società moderna nei confronti dell’uomo. E anche la conduttrice, Caterina Balivo, gli ha dato ragione.

LEGGI ANCHE > Lite in diretta tra Vauro e un neofascista: arrivano quasi alle mani | VIDEO

Al trash televisivo, ormai, siamo abituati e ci abbiamo fatto il callo. Ma che sulla rete ammiraglia sia stato fatto passare (e avallato) un messaggio tanto retrogrado quanto misogino è molto grave. Si parlava, infatti, di faccende domestiche e Caterina Balivo, rivolgendosi al suo ospite Vittorio Sgarbi (seduto su una lavatrice in studio), ha chiesto se lui facesse il bucato in casa.

Balivo, Sgarbi e il ruolo della donna su Rai1

«Io non faccio nulla – ha detto il deputato, sindaco di Sutri e critico d’arte -. Io ho una visione che le donne devono stare in casa e gli uomini devono stare fuori». Parole che meriterebbero una reprimenda pubblica, ma la conduttrice ha preferito non bloccare il pensiero di Vittorio Sgarbi. Anzi, ha preferito avallare e condividere questa dichiarazione dal sapore medioevale: «Posso dire che hai quasi ragione? La penso come te, noi donne a casa».

(foto di copertina: frame trasmissione Viene da me, Rai1)