La bufala del bacio lesbo di Aurora Galli dopo Italia-Cina

di Enzo Boldi | 26/06/2019

Aurora Galli
  • Ancora una bufala sulla Nazionale femminile di calcio

  • Questa volta si tratta di una strumentalizzazione omofoba

  • Quella foto di Aurora Galli ha fatto il giro del web. Non è come è stata descritta, ma qualora fosse dov'è il problema?

Partiamo da un assunto: non c’è nulla di male in un bacio tra due donne per celebrare una vittoria. Questo va detto, altrimenti si fagocita ancor di più chi prosegue nelle sue (non) battaglie e tenta di ironizzare sulle preferenze sessuali delle persone. Detto ciò, però, va smentita la voce che si è diffusa sui social martedì sera al termine del match Italia-Cina che ha regalato alle nostre azzurre la qualificazione ai quarti di finale. Sabato 29 giugno (alle ore 15) le Ragazze Mondiali affronteranno l’Olanda per fare la storia. Ma sul web sembra che ci sia più interesse per quel bacio in tribuna di Aurora Galli.

LEGGI ANCHE > Italia-Cina 2-0. La Ragazze Mondiali volano ai quarti di finale

La calciatrice della Nazionale femminile di calcio, contro la Cina ha segnato la sua seconda rete in questi Mondiali di Francia 2019. Un gol che ha regalato serenità alle sue compagne di squadra, dopo un primo tempo chiuso in vantaggio grazie a Giacinti, ma con le nostre avversarie che ci avevano messo in enorme difficoltà. La gioia per quella rete è stata celebrata a fine partita, con un gesto d’affetto rivolto a un’altra donna che, dalla tribuna dello Stade de la Mosson di Montpellier.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ricordo da piccolina quando ti guardavo giocare con i tuoi amici e io volevo unirmi a voi anche se eravate più grandi e tutti maschietti; puntualmente tu fermavi il gioco prendevi le mie difese e dicevi a tutti che dovevano trattarmi come una di voi e mi facevi entrare con te in campo.. facevamo impazzire tutti quanti, io la passavo a te e tu a me, non ci fermava nessuno.. Poi sono cresciuta un po’ e sono passata a giocare con le ragazze e ogni santa sera c’eri tu ad aspettarmi in macchina per tornare a casa tardi: d’estate, d’inverno, quando eri stanca, quando il giorno dopo ti dovevi alzare presto, con la pioggia e con la neve. Tu c’eri sempre, stavi in disparte e mi aspettavi sempre con un sorriso felice come una Pasqua! Oggi posso dirvi che quella tenacia di difendere le persone e quel sorriso che non manca mai lo devo solo a voi e ora tocca a me farvi sorridere ed emozionale in questo bellissimo Mondiale che è un po’ di tutti noi! #fratellanza #vivogliobene #Tata #Fratellone #CUOREACUORE

Un post condiviso da Aurora Galli (@auroragalli4) in data:

Il bacio di Aurora Galli con sua sorella

Come riporta il sito bufale.net, sui social – facendo finta che la descrizione a corredo non fosse mai stata scritta – si sono scatenate illazioni (a sfondo omofobo) che non avevano nulla a che fare con la realtà di quella fotografia: la ragazza con cui Aurora Galli si scambia un bacio non è la fidanzata (facendo dunque allusione ai suoi gusti sessuali), ma la sorella.

Nel 2019 ancora bufale omofobe

E per capire ciò sarebbe bastato andare sul profilo Instagram di Aurora Galli e leggere la descrizione. Diventa spiacevole, nel 2019, dover parlare ancora di bufale sull’orientamento sessuale di una donna (o di un uomo) per via delle illazioni che vengono fatte sul web e fagocitate, se solo ce ne fosse bisogno, da personaggi che rilasciano interviste sparando numeri, come fatto a Cecchi Paone prima dell’inizio dei Mondiali femminili. Aurora Galli non si è scambiata alcun bacio lesbo con la fidanzata in tribuna, ma anche se l’avesse fatto non ci sarebbe stato nulla di male. Mettiamocelo in testa.

(foto di copertina: da profilo Instagram di Aurora Galli)