Attilio Fontana dice che quella mascherina «non è sbagliata», ma è «l’unica che ci resta»

di Enzo Boldi | 27/02/2020

Attilio Fontana
  • Il governatore della Regione Lombardia giustifica il suo gesto

  • Dice che quella mascherina è l'unica che gli resta

  • Poi dice di indossarla per evitare di contagiare gli altri. Ma in quarantena non incontra nessuno

La toppa rischia di essere peggio del buco. Intervenendo telefonicamente ai microfoni di Non Stop News, su RTL 102.5, Attilio Fontana è tornato a parlare del video in cui ha dato l’annuncio di una sua collaboratrice risultata positiva al tampone. Immagini che lo mostravano mentre applicava sul proprio volto un’inutile mascherina protettiva, annunciando un periodo di quarantena volontaria per evitare eventuali contagi nei confronti di altre persone. Ma il governatore della Regione Lombardia è risultato negativo al test già effettuato prima di pubblicare sui social quel filmato che sta facendo tanto discutere.

LEGGI ANCHE > La gravissima immagine fatta passare dal governatore Attilio Fontana che indossa la mascherina

Uno dei conduttori del programma di approfondimento radiofonico di RTL 102.5, ha chiesto ad Attilo Fontana se fosse consapevole dell’inutilità (perché a indossarla dovrebbero essere i contagiati e non le persone sane, oltre al modello completamente sbagliato e inefficace) di quella mascherina di garza indossata e palesata al mondo attraverso quel filmato. Il governatore della Regione Lombardia ha risposto: «Non è sbagliata, ma è l’unica che ci resta. Avremmo bisogno di mascherine, in questo senso faccio un appello ai privati».

Attilio Fontana giustifica la sua mascherina

Poco prima il discorso si era spostato sul risultato del suo tampone e sui contatti avuti con la collaboratrice negli uffici della Regione Lombardia a Milano: «Non sono infettato da coronavirus, ma ho avuto contatti con persona risultata positiva. Devo essere cauto, mia negatività può trasformarsi in positività. Con mascherina evito di infettare in caso in cui io diventi positivo». Qualora io diventi positivo, ha detto. 

L’auto-quarantena e il test negativo

La domanda, a questo punto, sorge spontanea. Attilio Fontana è risultato negativo al tampone, si è messo in quarantena volontaria e quindi non avrà interazioni sociali per i prossimi 15 giorni. Che senso ha indossare una mascherina (in diretta video, tanto per placare l’allarmismo) inutile (anche per struttura) se si è sani e non si incontreranno persone per due settimane. Ecco che la toppa fa più brutta figura del buco.

(foto di copertina: da video di Attilio Fontana)