Amsterdam, Scontri prima di Ajax-Juventus: fermati 120 tifosi italiani

di Gaia Mellone | 10/04/2019

  • Scontri tra tifoserie nei pressi della Johan Cruijff Arena prima della partita di Champions Ajax-Juventus

  • Tra gli arrestati anche 120 tifosi italiani

  • Matteo Salvini in diretta su Facebook: «Tenete la testa sulle spalle, il calcio è bello a mani pulite»

Scontri ad Amsterdam prima del quarto di finale di Champions tra Ajax e Juventus. La polizia è intervenuta per sedare le violenze con cariche anche a cavallo e lacrimogeni: fermati 120 tifosi italiani.

LEGGI ANCHE > Fabio Caressa ha fatto indiavolare i tifosi del Milan | VIDEO

Scontri prima di Ajax-Juventus, fermati 120 tifosi italiani

I tifosi di entrambe le squadre coinvolti negli scontri nelle vicinanze della Johan Cruijff Arena, stando a quanto riferiscono i media locali, sono stati trovati in possesso di fuochi d’artificio, manganelli, spray al peperoncino e un coltelli. Anche nella metropolitana la polizia ha trovato dei tifosi che si dirigevano allo stadio con bastoni, mazze di ferro e altri oggetti pericolosi. In particolare, alcuni tifosi della Juventus sono stati arrestati e trasferiti in un centro di detenzione.

Matteo Salvini in diretta su Facebook: «Tenete la testa sulle spalle»

A darne l’annuncio è Matteo Salvini durante una diretta su Facebook. I tifosi fermati «avevano oggetti non esattamente appropriati per andare ad uno stadio» ha dichiarato il ministro dell’Interno, invitando i tifosi presenti ad Amsterdam a seguire la partita tenendo «la testa sulle spalle». «Il calcio è bello – ha aggiunto il vicepremier – però a mani pulite e senza fare casino».

(credits immagine di copertina: screen dal video Twitter )