Corona e Moric trovano l’accordo: affidamento congiunto del figlio

di Redazione | 15/11/2018

affidamento figlio Corona
  • Fabrizio Corona e Nina Moric hanno trovato l'accordo per l'affidamento congiunto del figlio

  • I due si sono incontrati al tribunale di Milano

  • «Sono molto contento, finalmente abbiamo trovato un accordo e una pacificazione»

Una querelle durata tantissimo tempo è finalmente giunta a conclusione. Fabrizio Corona e Nina Moric hanno trovato l’accordo per l’affidamento del figlio Carlos. I due ex si sono incontrati in tribunale a Milano, dove è stata scelta, di comune accordo, la formula dell’affidamento condiviso. In precedenza, il figlio della coppia viveva – sempre per decisione del tribunale – con la madre dell’ex fotografo dei vip.

LEGGI ANCHE > Il figlio di Corona è su Instagram, ma Nina Moric attacca: «Un pugno nel cuore» | VIDEO

Affidamento figlio Corona e Moric: la decisione

Ora, Carlos potrà tornare a godere, in maniera continuata, dell’affetto del padre e della madre che, nonostante tutto, hanno sempre cercato di stare vicini al proprio figlio, ormai adolescente. «Sono molto contento, finalmente abbiamo trovato un accordo e una pacificazione» – ha detto Corona ai giornalisti che si erano radunati davanti al tribunale di Milano. L’accordo è stato reso possibile grazie alla collaborazione degli avvocati di Corona Antonella Calcaterra e Antonella Minieri e di quello della Moric Solange Marchignoli.

Era l’ultimo tassello mancante della storia tra Nina Moric e Fabrizio Corona. I due, infatti, nonostante le tensioni del passato erano tornati ad avere un rapporto improntato al dialogo e alla collaborazione. Sempre più spesso erano stati fotografati insieme e avevano anche avuto momenti di condivisione con il figlio Carlos, come testimoniato da alcuni post su Instagram.

L’ultimo momento di tensione c’era stato qualche mese fa, ormai, quando – sotto l’egida di papà Fabrizio – il giovane Carlos aveva deciso di iscriversi a Instagram. Nina Moric non era stata affatto d’accordo con questa scelta, che aveva duramente criticato, cercando di far tornare indietro sui propri passi anche Carlos.

FOTO: ANSA / MATTEO BAZZI