Da «capra» a «rana»: il nuovo insulto di Vittorio Sbarbi in tv | VIDEO

di Enzo Boldi | 10/10/2018

Sgarbi rana

Considerando che sulla terra si contano oltre 31mila specie animali esistenti, ci aspettiamo che il lungo vocabolario degli insulti da cui Vittorio Sgarbi può attingere non lascerà deluso nessuno. Il nuovo tormentone lanciato dal critico d’arte, deputato di Forza Italia e Sindaco di Sutri è «rana». Rinchiuse nella stalla le sue «capre, capre, capre», ecco che per definire il giornalista Mario Giordano sfodera la perla dell’anfibio più conosciuto al mondo.

 

LEGGI ANCHE > La stravagante e discutibile versione di Sgarbi sul presunto stupro di Cristiano Ronaldo

 

Il nuovo animale nello zoo privato di Vittorio Sgarbi è uscito dalla sua teca nel corso della trasmissione Carta Bianca, condotta da Bianca Berlinguer e in onda su Rai3. Una lite accesissima, come spesso accade quanto in diretta ci sono due ospiti del tenore – e dalla polemica facile – come Sgarbi e Giordano, sull’arresto del sindaco di Riace Mimmo Lucano. La degenerazione della lite è arrivato sulla concezione della «sacralità della legge», come si vede dal video pubblicato da Repubblica Tv.

 

«Rana»: il nuovo insulto zoofilo di Vittorio Sgarbi, rivolto a Mario Giordano

A un certo punto, durante il picco delle insofferenza pubbliche tra i due, Sgarbi grida: «Falla tacere quella rana». Il tutto dopo aver insultato con parolacce altri complimenti poco carini Mario Giordano. Bianca Berlinguer ha provato a placare l’istinto del critico d’arte, ma i suoi tentativi sono stati vani. Dopo un breve momento di toni placati, infatti, le ire di Sgarbi sono tornate più forti di prima.

La discussione si conclude con Sgarbi che lascia lo studio, dopo l’invito alla calma della conduttrice, mentre Mario Giordano – in collegamento video – provava a convincere il suo interlocutore del fatto che la legge sia sacra e vada rispettata da tutti. Il deputato forzista, però, non era d’accordo spiegando come per lui la «legge sia umana e di sacro ci sia solo Dio», criticando Giordano per aver difeso Salvini dalle accuse per la Nave Diciotti e attaccato Mimmo Lucano per i reati a lui contestati.

(Immagini di copertina da video della trasmissione tv Carta Bianca, in onda su Raitre)