Marotta esulta, ma poi annuncia l’addio alla Juve: c’è il Napoli nel suo futuro?

di Redazione | 30/09/2018

Marotta al Napoli

A vederlo ieri sera, seduto in tribuna dell’Allianz Stadium, nessuno si sarebbe mai aspettato quelle dichiarazioni. Eppure, Beppe Marotta, dopo il 3-1 della Juventus al Napoli con cui i bianconeri hanno ammazzato il campionato già al 29 di settembre, ha voluto annunciare il suo prossimo addio alla società della famiglia Agnelli. «Non sarò più l’amministratore delegato della Juventus» – ha detto, dopo aver esultato per i gol di Mario Mandzukic e di Leonardo Bonucci.

LEGGI ANCHE > Bonucci parla con Marotta della rottura con la Juve in tv | VIDEO

Marotta al Napoli? L’indiscrezione del Corriere della Sera

E allora sono partite immediatamente le ipotesi sul suo futuro e sul significato di queste dimissioni. Marotta ha lasciato la Juventus per proporre la sua candidatura in Figc? La voce viene smentita dal diretto interessato, che non intende ricoprire ruoli all’interno della federazione. Cosa c’è, dunque, in questo strano fine rapporto, arrivato nel momento di massimo splendore della Juventus, prima in campionato come non le succedeva da decenni (7 vittorie nelle prime 7 partite), con una Champions da conquistare e il colpo del secolo (Cristiano Ronaldo) messo a segno in estate?

La risposta la fornisce Giampiero Timossi, giornalista del Corriere della Sera – edizione Torino. Secondo lui, che ben conosce l’ambiente bianconero, dietro all’addio improvviso di Marotta ci sarebbe addirittura il Napoli, rivale diretta della Juventus negli ultimi anni, avversario di giornata, contro cui lo stesso Marotta ha pure esultato.

L’incontro con gli emissari di De Laurentiis per portare Marotta al Napoli

Secondo il Corriere della Sera, nei giorni scorsi – e sabato in particolare – sarebbe andato in scena un incontro segreto tra lo stesso Marotta e alcuni emissari di Aurelio De Laurentiis. «Non c’era più sintonia con il presidente Agnelli, sono dispiaciuto, la decisione è stata presa – ha voluto precisare Marotta -, ora deve essere annunciata, il mio nome già non compare più nella lista dei consiglieri d’amministrazione del club».

Che ci sia proprio il Napoli dietro a questa improvvisa rottura? La voce di un possibile incontro tra il dirigente e la società deve ancora essere confermato. Ma il passaggio, dopo quello di Carlo Ancelotti in azzurro, avrebbe del clamoroso.

FOTO: ANSA/MAURIZIO DEGL’INNOCENTI