Il sindaco denunciato per aver mostrato una pistola a ragazzi che giocavano a pallone in piazza

di Redazione | 27/09/2018

Villanova Monferrato

Sarà anche stata una storia di paese, di quelle in cui la ragione non sta mai da una parte sola. Fatto sta che si è arrivati addirittura alle denunce. Il sindaco di un paese di 1800 anime in provincia di Alessandria, Villanova Monferrato, è stato denunciato da un gruppo di ragazzi che stavano giocando nella piazzetta locale: li avrebbe minacciati, mostrando loro una pistola.

LEGGI ANCHE > La vera storia dell’uomo che minaccia con una pistola uno «spacciatore ovviamente di colore» | VIDEO

Sindaco Villanova Monferrato, la denuncia

Per questo motivo, è stata spiccata una denuncia nei suoi confronti per minacce aggravate. Il primo cittadino, Mauro Cabiati, avrebbe tirato fuori una pistola giocattolo, una scacciacani che riproduce una Smith&Wesson calibro 38 special, che era armata soltanto a salve. Ma tanto è bastato per spaventare i ragazzi – che secondo alcuni testimoni avrebbero tutti tra i 17 e i 18 anni – e a far scattare le polemiche.

La versione del sindaco Villanova Monferrato

Il sindaco afferma che la storia non è andata così come è stata raccontata: «Sono stati loro a spaventarmi e ad aggredirmi – ha dichiarato -. Li avevo ripresi perché stavano giocando a pallone in piazza, loro per tutta risposta mi hanno minacciato. Uno mi ha addirittura sferrato un calcio a una gamba. Ho quasi rischiato il linciaggio. A quanto ne so, hanno tutti tra i 17 e i 18 anni e sto pensando di denunciarli tutti»

I carabinieri della stanno ora effettuando le opportune verifiche del caso: sono stati loro a effettuare una perquisizione nella casa del primo cittadino e a rinvenire la pistola scacciacani con cui Mauro Cabiati avrebbe minacciato i ragazzini che stavano giocando in piazza. Il sindaco sarebbe stato avvisato già da diversi giorni della presenza dei giovani nel luogo pubblico, una presenza che in molti avrebbero ritenuto eccessivamente rumorosa.

[FOTO da Google Maps]