«La maestra mi dà le botte», denunciate cinque insegnanti di un asilo di Roma

di Enzo Boldi | 07/09/2018

Maltrattamenti asilo Papero Giallo

Ennesimo episodio di maltrattamento su bambini di un asilo. Stavolta è il turno di Roma, dove cinque maestre della scuola comunale Papero Giallo – nella zona del Torrino, nei pressi dell’Eur – sono state indagate e sospese per atti di violenza e vessazione su alcuni minori che erano stati affidati a loro. Il racconto dei piccoli ai loro genitori ha fatto scattare la denuncia. I Carabinieri hanno, poi, installato delle telecamere nascoste nella struttura e hanno filmato il comportamento delle maestre.

LEGGI ANCHE > Pomezia, arrestate tre maestre d’asilo: violenze e insulti a bimbi tra i 3 e i 5 anni

Dai spintoni agli schiaffi, fino alle punizioni in stanzini bui. Le terribili vessazioni che i bambini dell’asilo Papero Giallo sono state filmate dei Carabinieri del Nucleo operativo della compagnia Eur e della stazione Torrino Nord che questa mattina, con un provvedimento emesso del Gip del Tribunale di Roma su richiesta della pm Stefania Stefanìa hanno allontanato cinque insegnanti della struttura, oltre a vietare loro di avvicinarsi alle abitazioni e ai luoghi frequentati dai bambini.

Maltrattamenti Asilo, maestre incastrate dai video dei Carabinieri

La denuncia che ha fatto scattare l’indagine della Procura è partita sei mesi fa, dopo che alcuni bambini avevano raccontato ai loro genitori cosa accadeva tra le stanze dell’asilo Papero Giallo. «La maestra è cattiva. Mi dà le botte», hanno raccontato alcuni piccoli. Dai video in possesso dei procuratori, emergono violenze fisiche e psicologiche, con alcuni bambini costretti a trascorre ore in uno stanzino al buoi come punizione. I minori coinvolti hanno tutti un’età compresa tra i 18 mesi e i tre anni e su di loro sono stati riscontrati alcuni disagi e comportamenti anomali a causa dei maltrattamenti subiti. Le insegnanti sospese e indagate hanno tra i 52 e i 65 anni.

Maltrattamenti Asilo, torna in auge l’esigenza di ambienti video-sorvegliati

L’episodio dell’asilo Papero Giallo di Roma è solo l’ultimo di una serie di violenze sui bambini in un asilo. Il Codacons ha immediatamente richiamato il Governo affinché acceleri l’iter per l’installazione di impianti di video-sorveglianza nelle scuole e negli asili.

(foto di copertina: da sito ufficiale del Comune di Roma)