Pillon zero aborti
|

Il leghista Pillon tra aborti e teoria gender: «Nel 2050 ci estingueremo come italiani»

Non si è ancora riusciti a trovare accordi su molti – quasi tutti – punti contratto di Governo, ma ogni giorno arrivano spunti di riflessione, dall’interno della Maggioranza stessa, che rimettono in discussione l’agenda degli impegni del Parlamento. L’ultimo, fra i tanti, porta il nome del senatore leghista Simone Pillon che ha detto la sua sugli aborti in Italia e sulla legge che regolamenta le interruzioni di gravidanza. Per l’esponente del Carroccio, il Bel Paese deve seguire il modello dell’Argentina.

LEGGI ANCHE > Legge sull’aborto bocciata in Argentina, ma il fazzoletto verde continuerà a sventolare

«La libertà di scelta ce l’hai prima di concepire una vita. Poi c’è il diritto di un innocente di venire al mondo», ha spiegato Simone Pillon in un’intervista a La Stampa. Il senatore leghista, tra i fondatori del comitato che ha organizzato il Family day, ha ribadito come in Italia ci sia la necessita di revisionare e modificare una legge che, per lui, è priva di fondamenti etici: «Purtroppo oggi non ci sono ci sono i numeri in Parlamento, mancano le condizioni politiche, ma ci sono le condizioni per applicare la prima parte della 194, puntando all’obiettivo “aborti zero“».

Pillon zero aborti, l’allarme verde: «Nel 2050 ci estingueremo come italiani»

Il modello da seguire è quello dell’Argentina dove, la scorsa settimana il Senato ha respinto la proposta di liberalizzazione dell’aborto. La sua idea non si distacca di molto da quella del suo collega di partito e Ministro per la Famiglia. «Le politiche che Lorenzo Fontana intende fare, con importanti aiuti alle famiglie, vanno in questa direzione – spiega il senatore Pillon a La Stampa -. Dobbiamo sostenere la maternità, altrimenti nel 2050 ci estinguiamo come italiani». E sa anche dove reperire i fondi necessari: «Le risorse ci sono, ma occorre spostare i soldi che vanno alle lobby, alle banche: sa quante donne avrebbero potuto mettere al mondo dei figli con i soldi che il Pd ha regalato a Monte Paschi di Siena?».

Pillon zero aborti, i figli devono avere un padre e una madre

Infine il suo autorevole parere sulle coppie omosessuali e i loro figli: «Un bambino o un ragazzo ha il diritto di avere una madre e un padre – spiega il senatore leghista -. Potrà mai un uomo essere una brava madre e viceversa? Secondo me no, tranne se si crede al gender, al fatto che non ci sia alcuna differenza tra un uomo e una donna, non solo a livello cromosomico, ma di sensibilità, attitudine».

(foto di copertina: ANSA/FABIO CAMPANA)