federica angeli
|

Federica Angeli: «Io e i miei figli minacciati e il Municipio X fa ironia con lo spot sugli Spada»

Lo spot che definire infelice è dir poco del Municipio X (quello che comprende il territorio di Ostia) con un riferimento ironico alla «capocciata» di Roberto Spada al giornalista Daniele Piervincenzi ha fatto arrabbiare la giornalista d’inchiesta Federica Angeli. La firma di Repubblica ha trovato di pessimo gusto la scelta dell’amministrazione del Municipio X (a guida Movimento 5 Stelle) di promuovere la stagione estiva del litorale romano facendo riferimento all’episodio di intimidazione nei confronti del giornalista di Nemo avvenuto meno di un anno fa.

LEGGI ANCHE > Ostia sponsorizza la propria estate «citando» la testata di Roberto Spada

Federica Angeli, il tweet con cui attacca lo spot sulla capocciata a Ostia

Federica Angeli ha subito, nel corso degli anni, minacce a lei e alla sua famiglia. Un’esperienza assolutamente terribile, che non si può comprendere fino in fondo se non si vive in prima persona. La giornalista ha svelato, all’interno dei suoi reportage, il sistema mafioso che c’era nella gestione di determinate attività a Ostia.

E ora, tutto il suo lavoro – che le è costato enormi sacrifici in termini di rinunce e di libertà personale – rischia di essere banalizzato da uno spot del Municipio X davvero inopportuno. «Io e i miei bambini siamo minacciati di morte dal clan Spada – ha scritto la giornalista su Twitter – e viviamo da oltre 5 anni senza più libertà e il X Municipio a 5Stelle fa uno spot con dell’ironia sulla violenza di Spada. È vergognoso. Davvero vergognoso».

Federica Angeli e la capocciata a Ostia: la risposta di Giuliana Di Pillo

Comprensibile la frustrazione della giornalista. Dopo le sue parole, è intervenuta la minisindaca di Ostia Giuliana Di Pillo: «Non avevamo alcuna intenzione di sminuire un episodio gravissimo verificatosi sul nostro territorio, né tanto meno quanto subito dalla vittima dell’aggressione – spiega in una nota -. Piuttosto, ribaltare l’immagine negativa emersa a livello nazionale e mettere in evidenza quanto di buono si sta tentando di fare da parte di questa Amministrazione; di quanto impegno ogni giorno mettiamo per rilanciare il nome di Ostia e del suo immenso territorio nel quale risiedono brave persone. Le stesse che meritano di vedere il nome del loro quartiere citato non solo per fatti negativi ma anche per eventi e situazioni positive».

Federica Angeli (Foto: ANSA / ANGELO CARCONI)