La smentita della famiglia di Battiato sull’Alzheimer

di Redazione | 02/08/2018

smentita Battiato Alzheimer

Il colloquio del Corriere della Sera con alcune persone molto vicine a Franco Battiato riporta l’attenzione sullo stato di salute del grande artista, dopo il sospetto sollevato dall’amico Roberto Ferri che gli aveva dedicato «l’ode all’amico che fu e che non mi riconosce più». Dopo quel post su Facebook, successivamente rimosso, in molti avevano parlato di morbo di Alzheimer e di demenza senile. Ma a smentire queste voci ci pensano alcuni componenti del nucleo familiare di Battiato che hanno avuto modo di parlare con Felice Cavallaro, del quotidiano di via Solferino.

LEGGI ANCHE > Franco Battiato, l’indiscrezione preoccupante sull’Alzheimer

Smentita Battiato Alzheimer, cosa dice la cognata

«Quel deficiente – dice la cognata di Battiato, moglie del fratello Michele -. Come si fa a scrivere una cosa del genere se una diagnosi del genere non è mai stata fatta? Come si fa a dire che Franco non c’è più se questi signori che scrivono non sono mai venuti in questa casa?». La casa è quella di Milo, isolata dal mondo, dove Battiato vive da sempre. La risposta al Corriere della Sera che ha riportato il virgolettato arriva direttamente via telefono.

«Non hanno mai parlato con noi – ha continuato la donna -, ma come famiglia abbiamo deciso di non smentire, di lasciar correre, perché la finiranno stancandosi. Una diagnosi di Alzheimer o di demenza senile non è mai stata fatta. Franco è stato malato e adesso migliora». In realtà, la descrizione del Corriere della Sera non è comunque molto rassicurante.

Smentita Battiato Alzheimer, i racconti degli amici

Franco Battiato, secondo quanto riportato dal quotidiano, trascorrerebbe il suo tempo guardando la tv. Non sembra essere impegnato, al momento, in progetti artistici, ma a recuperare esclusivamente dagli infortuni che ha subito. Il fratello Michele, inoltre, nel cercare di rassicurare gli amici, chiede loro di non recarsi in casa. E una delle amiche di Battiato, la scrittrice Elvira Seminara, sostiene: «Dopo queste botte della vita l’ho trovato avvolto in una leggerezza ascetica, il sorriso beffardo di chi si distacca dal mondo, da una realtà in cui non si è mai riconosciuto troppo».

Il riserbo sulle reali condizioni di salute di Battiato, insomma, resta. Ma se da un lato arrivano le smentite, dall’altro resta la malinconica sensazione che il maestro resterà ancora per tanto tempo lontano dalle scene.