Italiani non contro migranti, Matteo Salvini
|

Il Governo è anti-immigrazione, ma gli italiani no. L’analisi del nostro Paese arriva dall’estero

Le spaccature nel tessuto politico e sociale italiano, sono finite sotto la lente d’ingrandimento di tutto il mondo, in special modo per quel che riguarda la gestione dei flussi migratori nel Mediterraneo, tema di primo piano tra le discussioni più accese all’interno della classe politica nostrana. Una lucida analisi in merito, viene fornita dalla rivista americana The Atlantic che, sulla base di dati raccolti e opinioni, ha dipinto un quadro che descrive cos’è l’Italia in questa fase storica e quali contraddizioni emergono tra il Governo e i cittadini. Il risultato che è emerso, secondo gli statunitensi, è che non è la maggioranza degli italiani a non esser solidale nei confronti dei migranti che affrontano la traversata mediterranea alla ricerca di una vita più dignitosa, ma è la classe politica che la rappresenta nelle istituzioni a esser nazionalista e poco umanitaria.

LEGGI ANCHE > «Non vogliamo essere serviti da quello lì», razzismo in un bar in provincia di Nuoro

Nel mirino della rivista americana The Atlantic, c’è la figura del Ministro dell’Interno Matteo Salvini, vero «leader forte» dell’accoppiata Lega-M5S alla guida del nostro Paese. La sua ombra – fatta di proclami populisti e di retoriche provocazioni social – ha oscurato i ruoli dell’altro firmatario del contratto di Governo, il Cinque Stelle Luigi Di Maio, e del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, definito una vera e propria «figura di compromesso». Tutto ciò, nonostante i numeri elettorali dicano ben altro, con il segretario del Carroccio che alle elezioni del 4 marzo aveva ottenuto solo il 17% di voti, molto al di sotto del suo «collega» Di Maio.

Italiani non contro migranti, la rivista The Atlantic parla dell’Italia

Un 17% che, allo stato attuale, ha rivoluzionato la polita italiana sulla gestione dei flussi migratori. Tra hashtag sui porti chiusi, bacioni e sorrisi, Salvini si è preso l’Italia che – come sottolineano su The Atlantic – era alla ricerca di un leader forte che mancava dai tempi di Berlusconi e, ancora prima, da quelli di Mussolini. Proprio il Duce viene citato nell’analisi della rivista statunitense, ricordando gli slogan e le magliette esposte via social dal numero 1 della Lega. Ma gli italiani sono in linea con quello che dice-pensa-fa Matteo Salvini?

Italiani non contro migranti, il 70% è a favore del diritto d’asilo

The Atlantic riporta i dati di uno studio condotto da More in Common, un’iniziativa senza fini di lucro finalizzata a combattere l’autoritarismo e la xenofobia, che ha intervistato 2mila italiani sul tema governo e immigrazione. I dati raccontano che il 70% dei nostri concittadini ritiene giusto concedere il diritto d’asilo ad alcuni immigrati. Quindi, gli italiani non sono contro i migranti, come invece emerge dalla linea governativa dettata dal Ministro dell’Interno Salvini.

 

(foto di copertina: da profilo Facebook di Matteo Salvini)