Nibali lascia il Tour, è stato buttato a terra da uno spettatore | VIDEO

di Gianmichele Laino | 20/07/2018

La corsa più importante del mondo sta diventando davvero una tragica farsa. Il Tour de France è diventato più grande di se stesso, ingestibile. Ieri, centinaia di migliaia di spettatori hanno affollato le strade dell’Alpe d’Huez. Il servizio d’ordine è stato inadeguato. Vincenzo Nibali, che ieri aveva la pedalata dei giorni migliori, si è ritirato a causa di una caduta. Provocata, come si vede in questo filmato amatoriale, da uno spettatore e dalla cinghia della sua macchina fotografica che ha agganciato il manubrio del corridore siciliano. Il resto lo ha fatto un restringimento improvviso e una manovra azzardata delle moto dell’organizzazione.

LEGGI ANCHE > Nibali rinuncia al Giro d’Italia 2018: nella sua testa solo il Tour

Nibali ritirato, il gesto sportivo degli avversari

Sportivi gli avversari, con Chris Froome che ha fermato l’azione degli uomini di classifica, compresa la maglia gialla di Geraint Thomas, Tom Dumoulin e Romain Bardet (che dopo attaccherà e si scuserà con Nibali). Tenace Vincenzo che, nonostante una costola fratturata, è riuscito a portare a termine la tappa a soli 13″ di distacco dal vincitore di giornata Thomas.

Il referto medico, tuttavia, è stato impietoso e lo ha costretto ad abbandonare la Grande Boucle, in piena corsa per il podio se non per qualcos’altro. Vincenzo Nibali ha preferito non aggravare le sue condizioni: l’obiettivo stagionale, infatti, è il mondiale di Innsbruck 2018 che si correrà a settembre e nel corso del quale proverà a riportare in Italia l’iride.

Nibali ritirato, non può essere una casualità

Resta l’amarezza per come è stato gestito il suo caso. Non c’è nessuna immagine nitida della regia francese, non è stato preso alcun provvedimento dalla direzione di gara a tutela del corridore. La caduta di Nibali non può essere derubricata a casualità: nel momento esatto in cui l’uomo di classifica della Bahrein Merida è finito giù, la carreggiata si restringeva perché si passava nella zona transennata. Le moto della gendarmeria e dell’organizzazione, in quel punto, hanno fatto una manovra avventata per superare i corridori e portarsi avanti. L’esuberanza di tifosi fuori controllo – alcuni anche con fumogeni – ha fatto il resto. Il video, che qualcuno di loro ha girato, risolve il giallo e, allo stesso tempo, fa rimpiangere il giallo. Quello che caratterizza da sempre un Tour che non riconosciamo più.

[VIDEO dall’account Twitter di Diego Alvarez]

(Credit Image: © Pool Fred/Belga via ZUMA Press)