migranti
|

A Forlì alcuni migranti sono stati colpiti con pallini ad aria compressa

A Forlì per due volte in pochi giorni alcuni migranti sono stati vittime di un vero e proprio tiro all’africano, venendo colpiti da pistole di soft air con pallini ad aria compressa.

LEGGI ANCHE > Mattarella incontrerà Matteo Salvini (ma non parleranno di ciò che state pensando)

Sul caso stanno indagando i carabinieri per capire se dietro a questi episodi ci sia la stessa mano.

La prima vittima è stata un ivoriano di 33 anni, colpito mentre era in bici da un’auto in corsa, riportando lievi ferite all’addome e una prognosi di dieci giorni.

La seconda persona colpita è stata una donna nigeriana, avvicinata da un motorino, che ha preferito non denunciare l’episodio per paura.

Intanto, il ministro degli Interni Matteo Salvini continua a picchiare duro sul capitolo immigrazione e ha raccontato a modo l’incontro previsto per lunedì con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella: “Lunedì a mezzogiorno incontrerò il Presidente Mattarella.
Avrò il piacere di spiegargli le tante cose fatte nel mio primo mese da ministro, per mantenere le promesse, per difendere i confini, per proteggere gli italiani e riportare ordine, rispetto e tranquillità in Italia. Ora e sempre #primagliitaliani. P.s. Che peccato, in casa non ho trovato neanche una maglietta rossa da esibire oggi..“.

(Foto credits: Ansa)

TAG: migranti