belen
|

Belen e Nina Moric si baciano in tribunale, al processo per diffamazione

Scambio di saluti e baci tra Belen Rodriguez e Nina Moric stamattina in tribunale. Le due showgirl si sono avvicinate in aula prima dell’inizio dell’udienza nel processo per diffamazione aggravata da un «fatto determinato» a carico della modella croata che in un’intervista a Radio 24 del 3 settembre 2015 definì ‘viado’ l’argentina. «Mi è sembrato civile salutare una persona che conosco – ha detto Nina Moric ai cronisti – in questi mesi non ci siamo neanche mai sentite». Entrambe le ex del re dei paparazzi Fabrizio Corona, in abito nero corto e tacchi vertiginosi, hanno affrontato decine di fotografi e cameraman che affollano i corridoi delle aule della decima sezione penale del Tribunale di Milano.

Processo per diffamazione aggravata, in tribunale bacio tra Belen Rodriguez e Nina Moric

In aula Belen, sentita come parte civile nel processo a carico della Moric, ha dichiarato: «Mi ha accusato di avere molestato suo figlio: un’accusa gravissima dalla quale ho sentito il dovere di difendermi in quanto mamma. Darò in beneficenza i soldi di un eventuale risarcimento, se Nina Moric dovesse essere condannata». In aula come teste a breve verrà sentito il conduttore Giuseppe Cruciani, che aveva portato la 41enne a parlare della soubrette nata a Buenos Aires, con cui l’ex marito Corona aveva avuto una relazione. E Moric, dopo averla apostrofata con epiteti del tenore di «strega cattiva» e «viado» l’aveva anche accusata di girare «nuda» per casa davanti al bambino nato dalla sua relazione con l’ex agente fotografico.

«È stato un comportamento incivile – ha continuato Belen – Moric è un personaggio famoso come lo sono io e queste accuse hanno avuto una grande risonanza. Mi fermavano le mamme al parco quando ero con mio figlio, chiedendomi spiegazioni». La showgirl ha raccontato che i rapporti con l’ex moglie di quello che veniva considerato ‘re dei paparazzi’ non sono «mai stati buoni, ma non l’ho mai minacciata di volere portare via suo figlio – ha detto – e una volta l’ho anche invitata a cena a casa mia, ma non c’è stato verso di recuperare un rapporto».

(Foto in copertina da archivio Ansa)