Open Arms salva 50 migranti al largo della Libia, Salvini: «Scordatevi l’Italia»

di Redazione | 30/06/2018

Salvini

Il salvataggio di 50 migranti al largo della Libia non è piaciuto al ministro degli Interni Matteo Salvini, che ha accusato l’Ong catalana di essere intervenuta in acque libiche e di favorire l’immigrazione clandestina.

LEGGI ANCHE > Ennesimo naufragio nel Mediterraneo, almeno 100 i migranti dispersi

Salvini, le parole contro Open Arms

La nave Open Arms, di Ong spagnola con bandiera spagnola, si è lanciata poco fa verso un barcone – si legge su Facebook – e, prima dell’intervento di una motovedetta Libica in zona, ha in tutta fretta imbarcato una cinquantina di immigrati a bordo.
Questa nave si trova in acque Sar della Libia, porto più vicino Malta, associazione e bandiera della Spagna: si scordino di arrivare in un porto italiano. Stop alla mafia del traffico di esseri umani: meno persone partono, meno persone muoiono”.

Salvini riceve aiuto da Toninelli che chiude i porti a Open Arms

Intanto è arrivato il primo provvedimento del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli che ha chiuso i porti italiani proprio all’Ong battente bandiera spagnola, un assist a favore di Salvini: “In ragione della nota formale che mi giunge dal Ministero dell’Interno e che adduce motivi di ordine pubblico“, è stata la giustificazione dell’esponente del Movimento 5 Stelle.

Toninelli si è appellato all’articolo 83 del Codice della navigazione, che consente di “limitare o vietare il transito e la sosta di navi mercantili nel mare territoriale, per motivi di ordine pubblico, di sicurezza della navigazione e, di concerto con il Ministro dell’ambiente, per motivi di protezione dell’ambiente marino, determinando le zone alle quali il divieto si estende“.

(Foto credits: Ansa)

TAG: migranti