Amendola campa gioco d'azzardo
|

Beppe Grillo dice che Claudio Amendola «campa con il gioco d’azzardo»

Secondo Beppe Grillo, che lo ha scritto sul suo blog per commentare la sconfitta del Partito Democratico alle ultime elezioni amministrative, «Claudio Amendola campa con il gioco d’azzardo». La frase si riferisce senz’altro all’attore che, negli ultimi giorni, aveva espresso posizioni molto critiche nei confronti del Movimento 5 Stelle. Beppe Grillo ha voluto attaccare tutte quelle persone che, recentemente, hanno attaccato i pentastellati perché – secondo il fondatore del Movimento – invidiosi del loro successo.

LEGGI ANCHE > Claudio Amendola si è pentito: dopo l’elogio a Salvini, il caffè con Fratoianni

Amendola campa gioco d’azzardo, la frase di Grillo sul blog

Tra questi, ovviamente, c’è anche Claudio Amendola che, soltanto qualche giorno fa, aveva affermato di non voler vivere in un Paese che chiude i suoi porti, con chiaro riferimento alla politica messa in campo dall’attuale governo sui migranti. «Gente che campa pubblicizzando il gioco d’azzardo augura a noi ogni male possibile – ha scritto esattamente Beppe Grillo riferendosi alla frase specifica di Claudio Amendola -, non vogliono vivere in un paese con i porti chiusi (forse temono qualche bisca di stato in meno)».

Ma il fondatore del Movimento ne ha per tutti: ha attaccato, ad esempio, anche il premio Strega Edoardo Albinati che, qualche giorno fa, aveva affermato di essersi augurato la morte di uno dei bambini sull’Aquarius, per tastare allora le reazioni del governo che aveva negato all’imbarcazione l’accesso a uno dei suoi porti. Non poteva mancare, infine, l’attacco a Emmanuel Macron, dopo le feroci critiche del presidente della Repubblica francese alle azioni dell’esecutivo di Roma: «Macron – ha scritto Beppe Grillo – ci insulta pure lui e tutti quanti confidano nelle differenze fra noi e la Lega, perché sono come fantasmi che non riescono a toccare palla nel mondo reale».

Amendola campa gioco d’azzardo, dove nasce questa affermazione

Il riferimento a Claudio Amendola – anche se non nominato esplicitamente – è tuttavia quello più duro. Beppe Grillo afferma che l’attore «campi con il gioco d’azzardo» semplicemente perché è testimonial dell’agenzia di scommesse sportive Bet 356, che agisce in Italia seguendo le regole. Insomma, Grillo colpisce Claudio Amendola su un aspetto del suo lavoro che, per chi non conosce il suo ruolo nel rapporto con l’agenzia di scommesse, potrebbe suonare anche come offensivo (si potrebbe pensare, ad esempio, che Claudio Amendola guadagni giocando d’azzardo o che sia addirittura il titolare di luoghi dove si gioca d’azzardo). Ai toni forti, però, ci siamo abituati. Chissà se la vicenda andrà avanti anche in altre sedi rispetto alle colonne dei giornali e degli organi d’informazione.

FOTO: ANSA/RICCARDO ANTIMIANI