Torino, Forza Nuova con Salvini sui migranti: «La pacchia è finita» sugli striscioni

di Redazione | 25/06/2018

Forza Nuova con Salvini

I migranti arrivati ad Alpignano, vicino Torino, per trovare accoglienza in città hanno trovato invece degli striscioni griffati Forza Nuova che hanno la particolarità di copiare completamente e senza filtri uno slogan utilizzato dal ministro dell’Interno Matteo Salvini proprio a proposito dei migranti, pronunciato qualche ora dopo il suo insediamento al Viminale.

LEGGI ANCHE > Più stupido che nero, il vergognoso striscione di Forza Nuova contro Balotelli

Forza Nuova con Salvini, sugli striscioni lo slogan: «Pacchia finita»

«La pacchia è finita» aveva detto Salvini all’indomani del giuramento da ministro, «La pacchia è finita» hanno scritto i rappresentanti di Forza Nuova che hanno voluto riservare questo «benvenuto» ai migranti ospiti di Alpignano, in trasferta a Torino. Insomma, piena sintonia tra un movimento dichiaratamente fascista e un rappresentante delle istituzioni in Italia, il ministro dell’Interno, che proprio oggi si è recato in Libia per cercare – insieme al governo locale – di trovare un accordo sui migranti.

L’episodio è avvenuto nella serata di sabato, quando a Torino erano attesi alcuni migranti che sono alloggiati ad Alpignano. L’iniziativa della onlus Pulmino verde era quella di far visitare loro il museo del Risorgimento a Torino, per spiegare ai migranti una parte importantissima della storia del Paese che li sta accogliendo.

I migranti di Alpignano, tuttavia, hanno dovuto fare i conti con una pagina ben più nera della storia d’Italia. Si sono ritrovati di fronte, infatti, due manifesti del movimento fascista Forza Nuova, che ha anche rivendicato il proprio gesto sui suoi canali social. «La pacchia è finita – hanno scritto su Facebook -: tornate a casa vostra ed ospiti sgraditi. Questi sono i testi di due distinti striscioni affissi in piazza Castello dai militanti torinesi di Forza Nuova per protestare contro la tappa torinese di Pulmino Verde, una onlus che segue i migrati e che si occupa di attività di volontariato all’intero dei centri».

Forza Nuova con Salvini, un movimento fascista è in sintonia con il ministro dell’Interno

Insomma, il clima di odio – alimentato anche dalle dichiarazioni inopportune del ministro dell’Interno – non fa altro che certificare il cortocircuito istituzionale al quale stiamo assistendo. Lo si ribadisce: uno slogan di Matteo Salvini – che ha un compito di rappresentanza nei confronti degli italiani – è stato preso in prestito da un movimento fascista. Se non fa paura questo…