«Fatevi mettere incinte dai calciatori»: la sconcertante pubblicità sessista di Burger King

di Redazione | 22/06/2018

burger king

Ha scatenato molte reazioni critiche e le scuse dell’azienda una sconcertante, imbarazzante, pubblicità sessista che Burger King, una delle catene di fast food più grandi al mondo, ha lanciato in occasione dei Mondiali di calcio in corso in Russia. Per catturare l’attenzione del pubblico la filiale russa della società americana si è detta pronta ad offrire soldi e hamburger gratis a vita alle donne russe che avranno rapporti sessuali e riusciranno a farsi mettere incinte dai calciatori famosi impegnati nella competizione sportiva dell’anno.

Mondiali, la pubblicità sessista di Burger King: «Hamburger a vita a chi si fa mettere incinta»

L’annuncio di Burger King era stato diffuso con un video sul web diventato virale nel giro di poco. La campagna era stata lanciata sul social network VKontakte, il Facebook russo. Nel filmato si faceva riferimento al fatto che la Russia potrebbe trarre beneficio da alcuni «geni del calcio». «Come parte della sua campagna di responsabilità sociale, Burger King offre una ricompensa alle donne che riusciranno a farsi mettere incinte dalle stelle del calcio», si leggeva nel post. E ancora: «Ogni donna riceverà tre milioni di rubli e una scorta di hamburger Whopper a vita». Alla fine un incitamento: «Avanti, crediamo in te!». Tre milioni di rubli equivalgono a circa 41mila euro. Dopo le critiche, non sono tardate ad arrivare le scuse. Il post è stato rimosso. L’azienda in una nota ha poi detto: «Ci scusiamo per la nostra dichiarazione, che si è rivelata troppo offensiva». Qualcuno sospetta che Burger King abbia volutamente cercato di sollevare un caso mediatico.