Web Marketing Festival 2018, la partenza: le sei finaliste della StartUp competition

di Gianmichele Laino | 21/06/2018

Web Marketing Festival 2018

Partenza con il botto per il Web Marketing Festival 2018. Inizia oggi la tre giorni (21-23 giugno) che renderà Rimini la capitale dell’innovazione tecnologica. Un’edizione da record, con oltre 50 eventi e ben 20 iniziative in programma, che unisce discussioni sulle ultime novità nel settore e partnership d’eccezione (tra cui Amazon, Aruba, Open Fiber, Barilla, Enel e Gruppo Mondadori). Tra le tante iniziative da segnalare, c’è senz’altro quella della StartUp Competition.

LEGGI ANCHE > Web Marketing Festival 2018, i segreti della sesta edizione

Web Marketing Festival 2018, la startup competition più importante d’Italia

Si tratta di un contest per StartUp che, giunto alla sua sesta edizione, può essere a buon diritto considerato uno dei più grandi d’Italia e, comunque, il più prestigioso. Un’idea è data dai numeri della competizione: si sono confrontate e sottoposte al giudizio di esperti ben 1000 start up. Alla fine, sono state scelte sei giovani realtà imprenditoriali, che hanno raggiunto la finale. L’evento sarà celebrato proprio in questa tre giorni del Web Marketing Festival 2018.

Web Marketing Festival 2018, le startup uniscono innovazione e tradizione

Le realtà imprenditoriali in gara sono molto diverse tra loro e arrivano da diversi settori, unendo tradizione e innovazione. Smart Domotics, ad esempio, progetta, produce e commercializza soluzioni HW-SW per trasformare digital energy in efficienza energetica 4.0 con dati e automazioni. Un esempio? La StartUp ti permette di regolare da remoto ogni tipo di apparato elettronico, garantendo la massima efficacia dal punto di vista energetico.

PrenotaUnCampo, invece, è un progetto che si rivolge in modo particolare ai tanti sportivi presenti sul territorio italiano. Grazie all’app, questi ultimi possono prenotare un campo di gioco, attraverso un servizio di booking online. Fino a questo momento, PrenotaUnCampo ti permette di raggiungere quasi 4000 terreni di gioco e il suo servizio è stato sfruttato – ad oggi – da almeno 60mila persone. Anche questa è un’idea geniale per gli appassionati del calcetto e non solo.

Predixit, invece, si occupa di intelligenza artificiale. La startup ha unito in una unica soluzione diversi strumenti utilizza da agenzie digitali ed e-commerce con la finalità di offrire un’esperienza d’acquisto personalizzata agli utenti di uno store. Una soluzione che sta sbancando in un settore sempre più all’avanguardia come quello del commercio digitale.

Web Marketing Festival, le startup per pagamenti, sport e agricoltura

Fitprime, invece, si occupa del mondo del fitness e crea una rete davvero importantissima, una delle più grandi in Italia. L’originalità sta nell’unire oltre 700 centri benessere in 59 città italiane: ti permette, con un unico abbonamento, di usufruire di qualsiasi servizio dei centri convenzionati, superando la logica della ‘palestra di fiducia’. Un modo che, attraverso diversi pacchetti, ti aiuta a restare in forma in qualunque posto ti trovi, sia nel corso degli spostamenti per lavoro, sia durante le vacanze.

Elaisin, invece, torna a dare un valore in più al settore dell’agricoltura. La tecnologia applicata alla coltivazione degli ulivi e alla filiera dell’olio d’oliva: grazie all’elaborazione di un algoritmo, infatti, è in grado di predire eventuali malattie delle piante e di ottimizzare gli strumenti di coltivazione, tra cui l’irrigazione e la concimazione. Una esperienza unica per l’agricoltore che verrà assistito da un aggiornatissimo sistema informatica per svolgere uno dei mestieri che fa parte della tradizione secolare italiana.

Infine, c’è In Time Link, ovvero la soluzione all-inclusive per pagamenti cashless, assistenza e telemetria. Grazie a questa applicazione si superano tutti i problemi relativi all’assenza di monete, permettendo specialmente a un pubblico più giovane di avere un approccio completamente diverso al mondo degli acquisti.

(FOTO/ ANSA)