Claudio Pinti
|

Claudio Pinti: ecco chi è l’untore dell’Hiv arrestato ad Ancona | FOTO

La sua foto è stata diffusa in queste ore dalla Polizia di Stato. Proprio per far sì che, eventuali sue vittime, siano in grado di verificare se sono state contagiate o meno. Claudio Pinti, positivo all’Hiv da 11 anni, ma regolarmente aveva rapporti sessuali senza adottare alcuna precauzione. Con queste premesse un uomo è stato arrestato ad Ancona nell’ambito dell’operazione denominata ‘contracted’.

LEGGI ANCHE > MELZO, RITROVATO IL CORPO DI SARA ALL’INTERNO DI UN CANALE

UNTORE HIV ANCONA: COME SONO PARTITE LE INDAGINI

L’indagine, condotta dalla Polizia di Ancona in collaborazione con il Servizio centrale operativo, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ancona, si è conclusa solo nelle ultime ore, con l’arresto del 35enne di Ancona. L’untore è stato trasferito nel carcere di Montacuto perché ritenuto responsabile di lesioni gravissime dolose ai danni della sua partner. La stessa donna che lo ha denunciato dopo essersi accorta di essere stata contagiata. Ora le indagini si allargano alla ricerca di eventuali sue altre frequentazioni.

Il video dell’arresto:

Le persone contagiate potrebbero essere 228. Lui, autotrasportatore, nega la malattia. Eppure sulle sue avventure extraconiugali, con partner di ogni tipo, si vociferava da tempo.

Pinti e la sua oramai ex fidanzata si erano conosciuti a fine anno ad una cena ed avevano cominciato a frequentarsi assiduamente dal mese di febbraio, fino a quando la giovane, lo scorso mese, a seguito di una serie di specifici malesseri fisici e insospettita da alcune dicerie, si sottoponeva a specifici accertamenti clinici all’Ospedale Regionale di Torrette. Gli esiti clinici effettuati presso il reparto malattie infettive dell’ospedale di Torrette di Ancona, purtroppo, non lasciavano scampo: contagio da Hiv. A quel punto la donna si rivolge alla Polizia.

“A sorprendere gli investigatori durante le fasi dell’arresto – si trova ancora scritto – è stata soprattutto il cinismo con cui l’uomo, nonostante i risultati delle analisi, rifiutava di considerarsi malato affermando di ritenersi un negazionista dell’esistenza di tale malattia. Non riconoscendo di essere affetto da Hiv, ha continuato negli anni ad avere rapporti sessuali, anche non protetti, senza avvisare le partner occasionali”.

(in copertina la foto di Claudio Pinti divulgata dalla Polizia di Stato per esigenze investigative e per il rilevante interesse pubblico che potrebbe riguardare eventuali altre vittime di reato. La Squadra mobile di Ancona sta cercando di contattare coloro che abbiano eventualmente avuto incontri sessuali con Claudio Pinti. Claudio Pinti, 36 anni e’ stato arrestato dalla polizia di Ancona con l’accusa di lesioni gravissime per aver contagiato consapevolmente con il virus Hiv diverse partner occasionali oltre alla compagna ANSA/ UFFICIO STAMPA POLIZIA DI STATO)

TAG: HIV