Sara Luciani
|

Melzo, ritrovato il corpo di Sara all’interno di un canale

Il corpo di Sara Luciani è stato ritrovato all’interno del canale Muzza, nei pressi di Paullo. La 21enne che era scomparsa da qualche giorno da Melzo, dove invece era stato trovato il corpo del fidanzato Manuel Buzzini, morto suicida. Sin da subito gli investigatori avevano pensato all’ipotesi dell’omicidio-suicidio. Ora, sarà opportuno fare ulteriori verifiche sul corpo della ragazza per capire cosa sia successo nella notte di venerdì scorso.

Sara Luciani, il ritrovamento del corpo

Il cadavere galleggiava nelle acque del canale Muzza, a poca distanza dalle griglie della centrale idroelettrica in cui domenica si era incastrato il paraurti della Golf su cui era stata vista l’ultima volta. Un amico di Manuel Buzzini, nelle ultime ore, aveva provato a ricostruire l’accaduto. Aveva affermato agli inquirenti che quella sera si trovava in compagnia della coppia e che era stata acquistata della droga.

«Io e Manuel abbiamo pippato – ha fatto mettere a verbale dagli inquirenti -, mentre Sara non ha toccato nulla». L’amico della coppia si era presentato spontaneamente in caserma, raccontando di essere rimasto con i fidanzati per poco più di due ore, come testimonierebbe anche la ripresa di una telecamera di sorveglianza che ha filmato la Volkswagen a Melzo alle 00.38. Tuttavia, non ci sono ulteriori elementi per comprendere cosa sia avvenuto dopo.

Sara Luciani, le ricerche lungo il canale Muzza

I carabinieri guidati dal capitano Giuseppe Verde, nei giorni scorsi, avevano concentrato le indagini proprio intorno al canale Muzza, dal quale era stato ripescato uno zainetto che si trovava all’interno della Golf di proprietà di Manuel Buzzini. Nelle scorse ore, la famiglia di Sara, attraverso l’avvocato Alessandro Malvezzi, aveva chiesto il massimo riserbo e il rispetto del dolore: «Abbiamo fiducia in carabinieri e magistrati» – avevano detto.

(FOTO: ANSA/DANIELE BENNATI)