Virginia Raggi e il tempismo perfetto: solo ieri twittava #unostadiofattobene

di Redazione | 13/06/2018

tweet Raggi

Ieri il tweet, oggi la doccia fredda. Non è stato propriamente perfetto il tempismo della sindaca di Roma Virginia Raggi che ieri, sul social network, aveva annunciato in pompa magna che lo stadio di Tor di Valle era sempre più vicino e aveva lanciato l’hashtag #unostadiofattobene. Oggi, invece, si è diffusa la notizia dei nove arresti per persone – tecnici e politici – coinvolte nella realizzazione dell’opera pubblica.

LEGGI ANCHE > Nuovo stadio della Roma, arrestati per corruzione politici e imprenditori

Tweet Raggi sullo stadio della Roma

Nel corso del suo incontro con la stampa estera di questa mattina, Virginia Raggi ha voluto ribadire la posizione dell’amministrazione comunale di Roma che – in ogni caso – non è coinvolta all’interno delle indagini. «Chi ha sbagliato pagherà – ha affermato – noi siamo dalla parte della legalità. Aspettiamo di leggere le carte sappiamo che alle 12 c’è una conferenza stampa della procura al momento non esprimiamo alcun giudizio».

Tweet Raggi, oggi la marcia indietro in conferenza stampa

Il problema è che l’indagine coordinata dal procuratore aggiunto di Roma Paolo Ielo rischia pesantemente di condizionare il percorso che porterà alla realizzazione dell’impianto sportivo. L’inizio dei lavori doveva essere previsto entro l’anno, dal momento che era arrivato anche l’ok dell’Autorità anti corruzione. Tuttavia, secondo alcune fonti, questo ostacolo metterà a serio rischio la posa della prima pietra.

Su questo punto, tuttavia, Virginia Raggi al momento si mostra piuttosto prudente: «Se è tutto regolare, spero che progetto stadio possa andare avanti». Ma le sensazioni non sono affatto positive.

(Credit Image: © Matteo Nardone/Pacific Press via ZUMA Wire)