Facebook
|

Facebook, un bug ha reso pubblici i post privati di 14 milioni di utenti

Ancora problemi di privacy per Facebook. La società fondata da Mark Zuckerberg ha reso noto che a causa di un bug sulla piattaforma sono diventati visibili a tutti diversi milioni di post che gli utenti avevano deciso di rendere invece visibili solo agli amici o ad una ristretta cerchia di persone. Il social network ha comunicato quanto accaduto in queste ore, garantendo che gli iscritti verranno avvisati con una notifica del problema riscontrato.

Facebook e il bug che ha reso pubblici post privati: problema di privacy per milioni di utenti

Facebook in particolare ha fatto sapere che i contenuti pubblicati con alcuni restrizioni di privacy, visibili solo agli amici, sono diventati pubblici, quindi visibili a tutti, a causa di un un bug che ha impattato lo strumento di selezione dell’audience. Il problema si è verificato per una decina di giorni, tra il 18 e il 27 maggio, e ha interessato fino a 14 milioni di utenti del social network. La società ha affermato che il problema è stato adesso risolto. Erin Egan, il responsabile per la privacy della piattaforma, ha sottolineato che il virus non ha interessato post precedenti e che il social network sta inviando notifiche agli utenti che hanno pubblicato dei post pubblici nel periodo in cui il virus è stato attivo. In questo modo viene consentito di verificare le pubblicazioni sulle proprie bacheche. «Abbiamo risolto la questione e a partire da oggi informeremo tutti coloro che sono stati impattati chiedendo di rivedere i post pubblicati in questo lasso di tempo», ha dichiarato Erin Egan. «Ci scusiamo per questo errore», ha aggiunto. L’immediata ammissione di responsabilità di Facebook rientra nell’impegno sulla trasparenza assunto dalla società dopo lo scandalo degli account violati da Cambridge Analytica con l’obiettivo di utilizzare i dati per influenzare elezioni.

(Foto Zumapress da archivio Ansa. Credit immagine: Michael Candelori / Pacific Press via ZUMA Wire)

TAG: Facebook