Di Battista: «Se questo governo salta io mi ricandido» | VIDEO

di Redazione | 27/05/2018

alessandro di battista

Parte, non parte. Chissà. Il famigerato viaggio di Alessandro Di Battista in America è ancora in bilico, come il governo Di Maio. E allora ecco che l’ex deputato fa in serata una rivelazione, in diretta tv, mentre è ospite da Gramellini.

«Non è diritto del Presidente della Repubblica Mattarella porre dei veti – spiega a Le parole della settimana – se questo governo non dovesse nascere per questo, e si dovesse tornare a votare io mi ricandiderò». Sorpresa!
Dibba sta diventando una presenza sempre più ingombrante. Spiega oggi Trocino sul Corriere della Sera:

Ma a sera le parole dette a Gramellini vengono avvertite come una conferma. E come uno schiaffo. Perché Di Maio giorni fa aveva detto che nel caso di fallimento di governo e di ritorno alle urne entro i prossimi mesi, il candidato premier dei 5 Stelle sarebbe stato ancora lui. Sarebbe davvero così se si andasse alle urne in autunno? L’ombra di Di Battista si fa sempre più ingombrante.
Einemici di un accordo con la Lega non sono pochi. Roberto Ficoèstato neutralizzato con la presidenza della Camera. Ma tra gli irrequieti, se non contrari, ci sono Luigi Gallo, Paola Nugnes e Elio Lannutti. Di Maio ribadisce da giorni la sua volontà di andare al governo, sia quel che sia. Perché sa bene che questa potrebbe essere la sua ultima occasione.
Perché non è scontato un successo del Movimento a eventuali elezioni future. E perché sa bene che, in caso di fallimento, potrebbe essergli addebitato l’onere della sconfitta, con conseguente subentro di un nuovo generale (sempre lui, Di Battista).