Perché Giuseppe Conte, già con 800 followers, aveva la spunta blu su Facebook

di Redazione | 23/05/2018

giuseppe conte facebook

Molti se lo stanno chiedendo in queste ore. Come mai Giuseppe Conte, fresco di visita al Quirinale e non ancora presidente del Consiglio di questo paese, aveva la spunta blu su Facebook con soli 800 followers?

SEGUI IL LIVE > GOVERNO, GIUSEPPE CONTE AL QUIRINALE DA MATTARELLA

Ora la pagina ne conta molti di più. Ma a tutto c’è una spiegazione.

Come spiega Facebook stessa il badge di verifica blu indica alle persone l’autenticità di una Pagina o un profilo di pubblico interesse.

Si fornisce il badge di verifica blu ai brand, alle organizzazioni media e ai personaggi pubblici idonei. L’idoneità si basa su diversi fattori, come la completezza dell’account, la conformità alle normative e l’interesse pubblico.

Per richiederlo il profilo deve rispettare le condizioni d’uso di Facebook e includere i seguenti elementi:

Basta inviare una richiesta compilando questo modulo. Per la convalida  si deve inviare un documento di identità ufficiale munito di foto (ad es. passaporto, patente, carta di identità). Evidentemente quelli del MoVimento 5 stelle si sono mossi decisamente prima. Basta rendere visibile o meno la suddetta pagina una volta creata. Essendo Conte uno dei papabili ministri, già indicati da Di Maio in campagna elettorale, la spunta blu potrebbe esser stata richiesta anche un mese prima.
Creata e lasciata silente fino al momento opportuno. Non a caso la pagina non parla di Presidenza del Consiglio dei Ministri, se ben notate. Potrebbe esser stata redatta quindi molto prima.