incinta chemio
|

Il tribunale non le lascia il piccolo appena nato. Lei lo porta via dall’ospedale

Il tribunale non le aveva affidato il suo bambino, appena nato. Allora lei ha deciso di prenderlo e portarlo via dall’ospedale in cui si trovava. Sono in corso a Salerno le ricerche di una donna, probabilmente di origine polacca, che nella serata di ieri ha prelevato e portato via con sè il figlio di circa un mese dall’ospedale Ruggi di Aragona. Il piccolo non le era stato ancora affidato per disposizione del tribunale. La donna – come ogni giorno – si recava in ospedale per la poppata. Dalle immagini riprese dalle telecamere si allontana a piedi in compagnia di un uomo con un porta enfant in direzione della metropolitana.

LEGGI ANCHE > I DISTRIBUTORI DI VOLANTINI CONTROLLATI CON IL GPS PER CANI

Il bimbo era ricoverato nel reparto di Neonatologia – Terapia Intensiva Neonatale da dove è stato prelevato dalla madre intorno alle 21 di ieri. Immediato è scattato l’allarme da parte dei sanitari che hanno allertato le forze dell’ordine. La donna ha altri due figli avuti da compagni diversi, uno dato in affido a una famiglia e l’altra – una bimba di sei anni – che vive con il fratello a Salerno. Si tratta di una situazione già difficile e delicata. Come ogni giorno la mamma si era recata in ospedale per allattare il piccolo quando, approfittando del momento della poppata si è allontanata col bambino senza dare all’occhio.

Ad attenderla,fuori, un uomo con il porta enfant. Dalla nottata di ieri le forze dell’ordine stanno monitorando i familiari residenti in zona – e soprattutto l’altra figlia – per capire se siano già fuggiti o se stiano ancora sul territorio salernitano. Il piccolo – assicurano i medici della Neonatologia – è in buone condizioni di salute. La Direzione Strategica dell’ospedale segue l’evolversi della vicenda in contatto con le forze dell’ordine.

(foto Ansa)